Udinese
0
Brescia
0
1. tempo
(0-0)
Federer R. (SUI)
0
KYRGIOS N. (AUS)
0
1 set
(6-6)
Udinese
SERIE A
0 - 0
1. tempo
0-0
Brescia
0-0
 
 
11'
MATEJU ALES
 
 
15'
BISOLI DIMITRI
JAJALO MATO
22'
 
 
BECAO RODRIGO
45'
 
 
MATEJU ALES 11'
BISOLI DIMITRI 15'
22' JAJALO MATO
45' BECAO RODRIGO
Venue: Dacia Arena.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 25,132.
History: 9W-6D-5W.
Goals: 30-23.
Age: 26,1-26,2.
Sidelined Players: UDINESE - Rodrigo de Paul (Red card suspension), Hidde ter Avest (Knee).
BRESCIA - Daniele Dessena (Indirect card suspension), Mario Balotelli (Red card suspension), Giangiacomo Magnani (Knee), Bruno Martella (Muscular), Mattia Viviani (Knee), Emanuele Ndoj (Ankle), Ernesto Torregrossa (Thigh).
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 15:54
Federer R. (SUI)
0 - 0
1 set
6-6
KYRGIOS N. (AUS)
6-6
LAVER CUP
LAVER CUP MEN SINGLES
Team Europe - Team World 3-2.
Match 6.
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 15:54
Tipress
BELLINZONA
10.09.2019 - 07:000
Aggiornamento : 10:40

La Pallamano Ticino sgomita e varca il Gottardo

Appuntamento storico a Horw, nel Canton Lucerna, il prossimo 22 settembre. È il primo torneo della rappresentativa guidata da Antonio Marano in Svizzera interna

BELLINZONA – Alla conquista della Svizzera. L’Associazione Pallamamo Ticino, nata nel 2018, varca per la prima volta il San Gottardo. L’appuntamento è per il 22 settembre a Horw, nel Canton Lucerna. A guidare il gruppo di ragazzini che parteciperà al torneo locale, il “pioniere” Antonio Marano, presidente del neonato club.

Marano, perché si è dovuto attendere un anno per varcare il Gottardo?

Finora partecipavamo a tornei in Italia. Un po’ per una questione linguistica, un po’ perché è lì che avevo le conoscenze principali. Ma la nostra è una squadra svizzera. Ed è fondamentale che iniziamo finalmente a prendere contatto con il territorio locale. Per questo, il torneo di Horw ha una valenza cruciale per il nostro club. La Federazione elvetica, tra l’altro, ci sta appoggiando. Ci sta vendendo incontro anche a livello di sostegno ai trasporti.

La Svizzera interna ha comunque una bella tradizione a livello di pallamano. E pure la Nazionale va forte. Perché finora in Ticino non c’è stato nulla? 

È vero, il campionato rossocrociato è di buon livello. Così come sono di un certo valore le prestazioni della Nazionale. In Ticino, è vero, non c’era niente fino al 2018. Forse perché nessuno ci ha mai creduto sul serio. Adesso abbiamo un gruppo di persone motivate, che sta insistendo. La musica è cambiata. Finora probabilmente c’era la paura di osare. 

Come siete messi allo stato attuale delle cose?

Al momento abbiamo una squadra under 9 e una squadra under 11. Una ventina di ragazzi in totale. Prevalentemente del Bellinzonese, ma non solo. Non vogliamo campanilismi, siamo aperti a tutti.

Che traguardi vi siete posti con questi ragazzi?

L’obiettivo è di farli crescere. Al momento partecipano solo a tornei. Ma dai 14 anni in su potranno iscriversi a un vero campionato. E, chissà, un giorno potremmo avere addirittura una prima squadra. È un sogno.

Perché un giovane dovrebbe giocare a pallamano? 

Perché è uno sport offensivo, in cui si gioca costantemente all’attacco. Si fanno azioni spettacolari e una valanga di gol. Il divertimento è garantito e non c’è quella tensione e quel nervosismo che magari emerge in altre discipline.

Commenti
 
Francesca Christen 1 sett fa su fb
Grande Antonio, fofo ci hai creduto fino in fondo, sono orgogliosa di te!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 15:59:32 | 91.208.130.86