Keystone (archivio)
+ 1
CICLISMO
17.08.2019 - 08:000
Aggiornamento : 10:09

Il dolore dell'avversario di una vita: «L’avevo sentito due settimane fa, sono distrutto»

Eddy Merckx ha vissuto gran parte della sua carriera battagliando con Gimondi, scomparso ieri in Sicilia in seguito a un malore

BERGAMO (Italia) - Una vita da rivali, una carriera cercando di mettere la propria ruota davanti a quella dell'altro. Eddy Merckx e Felice Gimondi hanno vissuto una miriade di battaglie sulle strade di tutta Europa. E ora - a poche ore di distanza dalla scomparsa dell'italiano a causa di un malore - il belga ha voluto ricordare l'amico con parole toccanti. 

«Perdo prima di tutto un amico e poi l’avversario di una vita. Abbiamo gareggiato per anni sulle strade l’un contro l’altro - le sue parole all'Ansa -, ma a fine carriera siamo diventati amici. L’avevo sentito due settimane fa come capitava ogni tanto. Che dire, sono distrutto. Felice è stato prima di tutto un grande uomo, un grande campione, purtroppo ce lo hanno portato via. È una grande perdita per il ciclismo. Mi vengono in mente tutte le lotte che abbiamo fatto insieme... Un uomo come Gimondi non nasce tutti i giorni, con lui se ne va una fetta della mia vita. È stato tra i più grandi di sempre».

Keystone (archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
1 mese fa Si è spento Felice Gimondi
Commenti
 
Giulio Vittorio Raffaele Riva 1 mese fa su fb
Grazie Eddie
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 03:33:04 | 91.208.130.89