ULTIME NOTIZIE Sport
TENNIS
1 ora
Paura, rimonta, crollo e trionfo: faticaccia-Federer allo Slam
A lungo in grossa difficoltà, il renano si è dovuto “rifugiare” nel super tie-break del quinto set (chiuso 10-8) per superare Millman
SUPER LEAGUE
2 ore
Due anni (in più) per Magnin a Zurigo
Rinnovo biennale per il 40enne tecnico losannese
SCI ALPINO
3 ore
Kitzbühel amara, si salva solo Mauro Caviezel
Svizzeri opachi nel superG austriaco. Successo per Jansrud su Mayer e Kilde. Feuz settimo
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Josh Holden convince: un altro anno a Zugo
Il 42enne ex centro farà parte dello staff tecnico dei Tori almeno fino all'aprile 2021
SCI ALPINO
5 ore
Shiffrin vince, Hählen sogna, Gut e Gisin deludono
Primo successo stagionale in discesa per la statunitense, in trionfo a Bansko. Terza la bernese, al miglior risultato in carriera
SUPER LEAGUE
6 ore
Il Lugano riparte da San Gallo, tra speranze e "autogufate"
Consumata la preparazione e mal digerito il mercato, domenica - in casa dei biancoverdi - i bianconeri apriranno la loro seconda parte di stagione
HCAP/HCL
9 ore
Weekend di fuoco per l'Ambrì, Lugano invece senza pressione
I playoff? Con Friborgo e Langnau l'Ambrì proverà piuttosto a mettere le mani su punti pesanti nella corsa al decimo posto. Bianconeri attesi a Zugo
SWISS LEAGUE
17 ore
«Esempio per i giovani? Bisognerebbe chiedere... a loro»
Il difensore del Sierre Goran Bezina: «Toglierei la retrocessione in Prima Lega, poiché a rimetterci sono soprattutto i ragazzi»
NATIONAL LEAGUE
18 ore
Ginevra e Zurigo si divertono: 15 gol in 60'
Match pirotecnico tra Aquile e Lions, con questi ultimi impostisi 9-6
UNIHOCKEY
17.12.2018 - 09:240
Aggiornamento : 10:37

Ladies Team al cardiopalma

Undicesima vittoria di fila per le ragazze di casa SUM che però vanificano un largo vantaggio andando a salvare i tre punti solo ad un secondo dalla fine

Dodicesima giornata del campionato di NLB femminile: le Ladies affrontano le ragazze dell’UH Appenzell contro cui avevano perso la partita di andata. La voglia di rivalsa è molta ma la partita comincia con una terribile doccia gelata. Dopo soli 24 secondi le appenzellesi passano in vantaggio ma lo sconforto dura solamente 30 secondi, il tempo necessario a Teggi per deviare in rete un tiro dalla lunga distanza di capitan Zulji. Col passare dei minuti le Ladies crescono sempre più e prendono in mano il pallino del gioco concretizzando il vantaggio al 15’35 nuovamente con Teggi, abile a sfruttare un passaggio sbagliato dei difensori avversari. Il primo tempo si chiude con le arancionere avanti 2-1.

Tornate in campo agguerrite e con la voglia di portare a casa la vittoria, le summine prendono il largo: al 20’42 Pini ribadisce in rete un primo tentativo di R. Virtanen, al 25’40 e al 31’05 è di nuovo Teggi a insaccare (quattro reti per lei in questa partita) e nemmeno un minuto più tardi R. Virtanen porta le ragazze sul 6-1. Convinte di avere ormai la vittoria in tasca, le arancionere rallentano il ritmo abbandonando la sciabola per il fioretto: passaggi troppo complicati, contrasti affrontati mollemente, palline perse a metà campo. Le appenzellesi invece si scuotono, non sono una squadra da sottovalutare, e pian piano cominciano la clamorosa rimonta. Qualche errore difensivo costa il 6-2 e poi anche il 6-3 prima della fine del tempo.

Il terzo tempo vede un Ladies Team ancora lento e arrovellato e un UH Appenzell agguerrito e determinato. Dopo soli due minuti arriva il 6-4. Sauter tenta di dare la scossa segnando il 7-4 con un potente slapshot. Non basta però: a metà tempo, nel giro di 10 secondi arrivano il 7-5 e il 7-6 mentre il powerplay giocato dalle appenzellesi al 49’ porta al pareggio. Ma il peggio deve ancora venire: al 55’ con il Ladies Team in powerplay, le appenzellesi si involano verso la porta arancionera mettendo a segno il 7-8 in shorthand al 54’39. Sembra la fine di una partita catastrofica in cui si getta alle ortiche un vantaggio di ben cinque reti.  Le Ladies tentano di riaprire la contesa ma gli sforzi non sortiscono alcun effetto. Al 59’ è il momento di tentare il tutto per tutto e se c’è una cosa che sembra riuscire bene a questa squadra è proprio trovare quel fuoco sacro quando sembra che non ci sia più tempo. Fuori il portiere, si gioca in 6vs5. La pallina gira veloce attorno al box avversario mentre le Ladies attendono di trovare il pertugio giusto. Il tempo corre ma a 30 secondi dalla fine Ratti fa esplodere la “curva SUM” infilando un velenoso rasoterra a fil di palo. Si torna in parità! Ci si prepara per l’overtime? No, questa volta no. Pallina vinta all’ingaggio, controlla M. Virtanen, passaggio per Zulji, nell’angolo a Teggi che spara in mezzo per la deviazione vincente di Murtorinne al 59’59! Risultato finale ribaltato: 9-8.

Tre punti per il Ladies Team forse non meritati per quanto mostrato in campo per lungo tempo ma sicuramente guadagnati con grande spirito di sacrificio e consapevolezza che non è finita finché non finisce. In attesa dell’ultimo turno del 2018 (il 22.12 alle 19h00 a Yvedron), il Ladies Team si prende il secondo posto in classifica.

Guarda le 2 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 16:24:49 | 91.208.130.86