Sevilla
0
Manchester Utd
0
fine
(0-0)
Shakhtar Donetsk
2
Roma
1
fine
(0-1)
Sevilla
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
fine
0-0
Manchester Utd
0-0
N ZONZI STEVEN
21'
 
 
 
 
41'
SANCHEZ ALEXIS
21' N ZONZI STEVEN
SANCHEZ ALEXIS 41'
First leg.
Venue: Ramon Sanchez Pizjuan.
Turf: Natural.
Capacity: 42,714.MATCH SUMMARY : Teams 1st meeting in UEFA club competition.
Tie pairs 2016 & 2017 Europa League winners.
Man United hit woodwork 5 times in GROUP stage.
Mourinho record v Sevilla at Madrid: W7 L1 F23 A6.
2nd leg at Old Trafford on 13/02/2018.
Referee : Clement Turpin (FRA).
Assistant referees : Nicolas Danos (FRA) & Cyril Gringore (FRA).
Fourth official : Hicham Zakrani (FRA).
Weather Forecast: 13C/Clear.
Ultimo aggiornamento: 21.02.2018 23:34
Shakhtar Donetsk
CHAMPIONS UEFA
2 - 1
fine
0-1
Roma
0-1
 
 
41'
0-1 UNDER CENGIZ
1-1 FERREYRA FACUNDO
52'
 
 
2-1 FRED SANTOS
71'
 
 
FERREYRA FACUNDO
80'
 
 
 
 
90'
PEROTTI DIEGO
TAISON BARCELLOS
90'
 
 
UNDER CENGIZ 0-1 41'
52' 1-1 FERREYRA FACUNDO
71' 2-1 FRED SANTOS
80' FERREYRA FACUNDO
PEROTTI DIEGO 90'
90' TAISON BARCELLOS
First leg.
Venue: OSC Metalist.
Turf: Natural.
Capacity: 34,915.
MATCH SUMMARY : Shakhtar won both legs v Roma in 10/11 last 16.
That was Ukrainian side only #UCL last-16 win.
Pitmen have lost 1/13 European home games.
Roma record in Ukraine: W1 L3.
2nd leg at Stadio Olimpico on 13/02/2018.
Referee : William Collum (SCO).
Assistant referees : David McGeachie (SCO) & Francis Connor (SCO).
Fourth official : Douglas Potter (SCO).
Weather Forecast: -5C/Cloudy.
Ultimo aggiornamento: 21.02.2018 23:34
Keystone
Partite in calendario
21.02.2018
Europa League
Cska Moscow
 1 - 0 
fine
1-0
Crvena Zvezda
Champions UEFA
Sevilla
 0 - 0 
fine
0-0
Manchester Utd
Shakhtar Donetsk
 2 - 1 
fine
0-1
Roma
NHL
TOR Leafs
 1 - 0 
fine
1-0
0-0
0-0
FLO Panthers
NJ Devils
 1 - 2 
fine
0-1
1-1
0-0
COB Jackets
PHI Flyers
 3 - 2 
fine
0-1
1-0
1-1
1-0
MON Canadiens
WAS Capitals
 2 - 4 
fine
0-3
1-0
1-1
TB Lightning
DET Wings
 2 - 3 
fine
0-2
1-0
1-1
NAS Predators
STL Blues
 2 - 3 
fine
0-0
2-3
0-0
SJ Sharks
WIN Jets
 3 - 4 
fine
1-0
1-2
1-2
LA Kings
EDM Oilers
 2 - 3 
fine
1-0
1-0
0-3
BOS Bruins
VAN Canucks
 4 - 5 
fine
0-0
4-3
0-1
0-1
COL Avalanche
Olimpiadi
Repubblica Ceca
 3 - 2 
fine
1-1
1-1
0-0
0-0
1-0
Usa
Oa Russia
 6 - 1 
fine
3-0
2-1
1-0
Norvegia
Canada
 1 - 0 
fine
0-0
0-0
1-0
Finlandia
Svezia
 3 - 4 
fine
0-2
0-0
3-1
0-1
Germania
 
ULTIME NOTIZIE Sport
NFL - SUPER BOWL LII
05.02.2018 - 05:420
Aggiornamento 10:39

Eagles in Paradiso: in ginocchio Brady e i Patriots

Philadelphia ha vinto il primo Super Bowl della propria storia. Foles sontuoso, Pats battuti 41-33 al termine di una sfida mozzafiato

MINNEAPOLIS (USA) - Spettacolo, qualità, attacchi super e un vortice di emozioni: al termine di una sfida entusiasmante gli Eagles di coach Pederson hanno vinto il primo Super Bowl della loro storia. Trascinati dalle prodezze del quarterback Nick Foles - eroe "per caso" promosso titolare a stagione in corso dopo l'infortunio di Carson Wentz -, Philadelphia ha sconfitto i Patriots di Tom Brady 41-33.

Colpo su colpo, un continuo botta e risposta, un match che ha appassionato gli oltre 73'000 dello U.S Bank Stadium di Minneapolis e i milioni di appassionati incollati davanti alla tv: la sfida si è risolta con un punteggio altissimo - con le difese letteralmente "fatte a fette" dai due QB - e un record assoluto per yards lanciate.

Con Foles subito in palla in cabina di regia, Blount in grande spolvero nelle corse e Jeffery ispirassimo in ricezione, nelle fasi iniziali Philly si è portata fin sul 15-3 facendo corsa in testa. Tornati sul 15-12 grazie a un piazzato di Gostkowski e una corsa devastante di White (decisivo lo scorso anno contro i Falcons), i Patriots sono però scivolati a -10 prima dell'half-time in virtù di un fantastico touchdown - su ricezione - del quarterback Nick Foles (non era mai successo in un Super Bowl!).

Dopo lo show di Justine Timberlake i Pats sono tornati in campo inviperiti e sull'asse Brady-Gronkowski hanno confezionato un drive rapido e praticamente perfetto (22-19). Tanta qualità (dicevamo...) e precisione chirurgica di Brady e Foles: la contesa si è ulteriormente infiammata e a 9' dal termine i Patriots - con Hogan in luce e la rinnovata incisività sull'asse Brady-Gronkowski -, hanno piazzato il primo sorpasso portandosi sul 33-32. A quel punto sulle spalle degli Eagles, underdog alla terza presenza al Super Bowl (nei primi due erano finiti ko), la pressione è diventata enorme e in tanti hanno temuto che Foles ne venisse sopraffatto. Ed invece con grande carattere e lucidità, un drive lungo ed infine vincente, Philadelphia ha trovato il contro-sorpasso con un fenomenale touchdown di Ertz (38-33) allungando poi sul 41-33 grazie ad field goal da tre punti di Elliot. Nel finale Brady ha tentato l'ultimo disperato assalto, ma questa volta per New England - che andava a caccia del sesto anello - non c'è più stato nulla da fare.

Gli Eagles di Foles - eletto MVP con 373 yards lanciate - volano dunque in Paradiso, la città di Philadelphia festeggia il suo primo Super Bowl, mentre i Patriots (ne siamo certi) ci riproveranno l'anno prossimo...

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
super
foles
brady
patriots
eagles
super bowl
bowl
philadelphia
primo super
sfida
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-02-21 23:42:56 | 91.208.130.86