Segnala alla redazione
Locarno Film Festival
ULTIME NOTIZIE Pardo 2019
LOCARNO
7 mesi
«Il Festival di Locarno resti sempre libero»
Il presidente Marco Solari ha chiuso la 72esima edizione elogiando una delle caratteristiche principali del festival cinematografico. Al pubblico: «Siate vigili sempre»
FOTO E VIDEO
LOCARNO
7 mesi
Locarno premia la forza femminile rappresentata da Pedro Costa
È "Vitalina Varela" ad aggiudicarsi il Pardo d'oro della 72esima edizione del Locarno Film Festival. Pardino d'oro svizzero a Dejan Barac per "Mama Rosa"
TRAILER
LOCARNO
7 mesi
I premi e una chiusura asiatica
Oggi alle 21 è in programma la cerimonia di consegna dei riconoscimenti e ci sarà spazio anche per Tabi no owari sekai no hajimari
VIDEO
LOCARNO
7 mesi
È la grande serata di John Waters
In Piazza Grande il cineasta riceverà il Pardo d'onore Manor e verrà proiettato "Cecil B. Demented", ma anche "Adoration" di Fabrice du Welz
LOCARNO
7 mesi
A Ghezzi il primo premio dell'Utopia
Il Locarno Film Festival vuole omaggiare intellettuali e artisti che con il loro prezioso operato hanno reso realizzabile una grande utopia legata all'universo del cinema
INTERVISTA
CANTONE
7 mesi
Ghezzi: «Guardo poche serie tv, è un cinema che molte volte delude»
A Locarno72 abbiamo incontrato Enrico Ghezzi, critico cinematografico e scrittore, nonché padre di “Blob” e di “Fuori orario. Cose (mai) viste”, da tre decenni in onda su RaiTre
VIDEO
LOCARNO
7 mesi
Murer e Maradona in Piazza Grande
Prima il Pardo alla carriera al grande regista svizzero, poi il film sul Pibe de Oro e ancora "The Nest"
CANTONE
18.08.2019 - 13:230

Si è concluso il Locarno Film Festival, il primo della direttrice artistica Lili Hinstin

L’edizione 2019, la prima sotto la direzione artistica di Lili Hinstin, riconferma le aspettative. Ieri sera in Piazza Grande è stato anche annunciato il Prix du Public UBS a Camille di Boris Lojkine

LOCARNO - Ieri, sabato 17 agosto, sono stati conferiti i premi ai vincitori del 72esimo Locarno Film Festival. L’edizione 2019, la prima sotto la direzione artistica di Lili Hinstin, riconferma le aspettative. Ieri sera in Piazza Grande è stato anche annunciato il Prix du Public UBS a Camille di Boris Lojkine.

«Alla fine dell’attuale edizione il vero obiettivo della presidenza e del consiglio di amministrazione rimane “Locarno 2025”. Il festival deve infatti riuscire a conservare l’altissima qualità artistica raggiunta per continuare a essere anche fonte economica importante per tutta la regione e piattaforma di incontri politici internazionali utili al Ticino e alla Svizzera», ha spiegato il presidente Marco Solari chiudendo ufficialmente la rassegna. 

La direttrice artistica Lili Hinstin, dal canto suo, ha commentato: «Sono molto felice e soddisfatta di questa mia prima edizione. Il premio del pubblico rispecchia quello che abbiamo sentito con il team artistico, è di un’intelligenza e di una generosità senza confronti. Locarno ha il miglior pubblico e ci riteniamo molto fortunati nel presentare i film che scegliamo in questa cornice». «Avevamo progettato un festival inclusivo, capace di raccogliere e spingere in avanti l’eredità di Locarno grazie ai nuovi progetti attivati - ha aggiunto la direttrice - dopo questi dieci giorni insieme è stato sorprendente realizzare come il cinema possa divenire ancora oggi strumento di una presa di consapevolezza, spingendoci a credere nella grande utopia che il cinema sa creare».

ll Direttore operativo Raphaël Brunschwig, intanto, ha tracciato un primo bilancio dell’edizione: «Siamo soddisfatti di come si è svolta la manifestazione. Durante gli undici giorni hanno assistito alle proiezioni proposte 157’500 (+ 1.2%) spettatori. In Piazza Grande gli spettatori sono stati 59'500, mentre nelle sale 98'000». «Locarno - ha proseguito Brunschwig - è sempre più una piattaforma internazionale per i professionisti del cinema: gli accreditati in ambito professionale sono stati 2'127, i rappresentanti dell'industria cinematografica 1'039, mentre i giornalisti e i fotografi 855. Positivo anche il bilancio delle attività collaterali, in particolare per quanto riguarda il nuovo concetto de laRotonda». E prima di concludere ha aggiunto: «Da oggi incomincia il lavoro in vista di Locarno73», che si terrà dal 5 al 15 agosto 2020.

Info: locarnofestival.ch

 

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 23:05:29 | 91.208.130.89