Foto tio/20minuti
Antonio Chiarella, vicecoordinatore dei City Angels, si racconta in vista della Giornata della buona azione.
GIORNATA DELLA BUONA AZIONE
28.05.2021 - 06:300
Aggiornamento : 10:54

«Mi arricchisco portando aiuto sulla strada»

Antonio Chiarella è un agente di sicurezza, ma due sere a settimana diventa un City Angel

In vista della Giornata della buona azione, ci racconta la sua esperienza a contatto con le persone in difficoltà

LUGANO - Basco blu e giubba rossa. È indossando questa uniforme che si presenta a noi Antonio Chiarella, vicecoordinatore dei City Angels e di professione agente di sicurezza. Lui - 63enne - ne fa parte da quando nel 2014 l'associazione è sbarcata anche a Lugano, come ci racconta in vista della Giornata della buona azione del prossimo 29 maggio. Un'associazione fatta di volontari di strada d'emergenza che scendono sul territorio per aiutare chiunque ne abbia bisogno, dai senzatetto alle persone ubriache, dai migranti alle vittime di violenza, per citarne alcune.

La “Giornata della buona azione” è un’iniziativa di Coop.

Fare del bene e ispirare gli altri!

È con questo motto che in vista del prossimo 29 maggio in tutta la Svizzera faremo insieme delle buone azioni. Puoi pianificarne una anche tu, da solo, con la tua famiglia, la tua associazione o la tua organizzazione. E condividila con l’hashtag #GiornataDellaBuonaAzione su Instagram, TikTok, Facebook o Twitter. Tutti i contenuti condivisi e altre informazioni sulla “Giornata della buona azione” li trovi qui.

20 minuti è media partner.

Giovani e pandemia - Un'attività, la loro, che è cambiata molto nel corso dell'ultimo anno con lo scoppio della pandemia. I volontari sono infatti stati interpellati dalla Città di Lugano nell'ambito della distribuzione della spesa a domicilio per le persone che rientrano nei gruppi a rischio o che sono poste in quarantena. E per quanto riguarda l'attività per strada, si cerca il dialogo coi giovani per sensibilizzarli sulla problematica del virus, e sul rispetto delle disposizioni e delle norme igieniche. «Sono quelli che più di tutti dicono di non avere paura del virus» ci spiega Chiarella, che però osserva che quasi tutti sono poi disposti a indossare la mascherina: «Parlano con noi, e noi spieghiamo loro il perché di questa misura: facciamo capire loro che è importante».

Incontri toccanti - Ma in tempi “normali” si fanno anche altri incontri. Incontri che possono essere toccanti. Chiarella ricorda in particolare un trentenne tossicodipendente che tempo fa ha incrociato, in veste di City Angel, per le strade di Lugano. «Quando ci ha visti, ci ha chiamati e salutati - racconta - abbiamo parlato con lui, che si è reso conto che eravamo dalla sua parte. E così si è aperto, parlando della sua vita, della sua famiglia. Alla fine ha pianto e ci ha ringraziati». Era un giovane emarginato per la sua dipendenza che aveva bisogno di potersi sfogare. «Ancora oggi, quando lo incontriamo, parla con noi».

Un'attività «che ti fa sentire bene» - Sono episodi come questi che rendono l'attività del volontario un'esperienza arricchente. «Ogni volta che interveniamo per aiutare qualcuno in difficoltà, si fa qualcosa di utile». Che si tratti di qualcuno che sta dormendo per strada, di una persona ubriaca o in difficoltà, i City Angels le avvicinano, ci parlano e cercano di farle stare bene. «E questo fa sentire bene anche noi, ci gratifica». Un senso di soddisfazione che giunge anche dalla popolazione, «che ci saluta e ci ringrazia».

Ma far parte dei City Angels richiede anche dei sacrifici. Ogni volontario investe infatti almeno tre ore a settimana per un servizio serale. Nel caso di Chiarella, lui ne fa regolarmente due a settimana. «Sono circa sette ore del mio tempo libero, e devo anche organizzarmi sul fronte professionale». Chiarella conferma però che vale la pena fare del volontariato: «Per me è fondamentale!»

Anche a Mendrisio - In occasione della Giornata della buona azione, i City Angels sbarcano anche a Mendrisio. È l'associazione è quindi in cerca di nuovi volontari. Bisogna avere almeno diciotto anni ed essere coraggiosi, spiega il coordinatore Giuseppe Modica. Per info scrivere a mendrisio@cityangelssvizzera.ch.

Foto tio/20minuti
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 23:15:22 | 91.208.130.87