mobile report Segnala alla redazione
SAVOSA
05.09.2013 - 16:440

Toniche e sinuose con il FitBurlesque

L'arte della seduzione presta i passi al fitness. La parola a Grace Hall regina italiana del Burlesque.

SAVOSA - Si chiama FitBurlesque ed è una delle nuove tendenze dell’autunno che permetterà alle frequentatrici delle palestre di mantenersi in forma divertendosi. Ad agguantare l’eccentrica disciplina è l’A-Club di Savosa che per la nuova stagione ha pensato di “mettere” il boa di struzzo alle attività motorie ad alto consumo energetico. Nulla a che vedere con la seduzione anche se di sicuro è l’allenamento ideale per chi desidera bruciare calorie nella massima espressione della femminilità.  “Potrebbe essere un buon pretesto per mantenersi in forma e nello stesso tempo prendere consapevolezza della propria femminilità e sentirsi meglio con se stesse – conferma la regina italiana del Burlesque Grace Hall ancora carica dall’esperienza del Summer Jamboree (Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni ‘40 e ‘50 ) di cui è stata la madrina.

Tu che vivi di burlesque come ti tieni in forma? Sono molto attenta al mio benessere psicofisico e cerco di nutrire sia la mia anima sia il mio corpo. Quest'ultimo lo tengo in forma nutrendolo bene ma senza ristrettezze frustranti e facendo attività fisica costante. acqua-gym 2 o 3 volte alla settimana e un po' di sala pesi, senza contare che durante  le lezioni con le mie ragazze ci muoviamo abbastanza: grandi movimenti di bacino e scuotimenti di spalle e glutei, il tutto a suon di Bump'n grind e Shimmy&shake.

Per mettersi a nudo occorre piacersi, come hai raggiunto questo equilibrio?
Anch'io, come la maggior parte delle donne, non amo tutto di me ma nell'insieme mi accetto e cerco di volermi bene... un equilibrio si può raggiungere se s’incomincia a credere nella propria unicità e ad amarla.
Quando e com’è nata la vocazione per questo tipo di spettacolo?
Dopo 17 anni di esperienza nel mondo dello spettacolo come attrice sentivo la necessità di una maggiore libertà di espressione e realizzazione. L'attore infatti dipende da troppe cose: una scrittura, una macchina produttiva grande, un regista, la figura del castling director... Nel Burlesque invece puoi fare da solo: produrre, dirigerti ed essere quello che vuoi! Addirittura il costumista. Non è bellissimo?
La prima cosa che insegni ai tuoi workshop qual è?
Ascoltarsi e lasciarsi andare.
La sensualità è qualcosa d’innato o si può imparare?
È qualcosa d’innato ma si può raffinare. Si possono imparare dei trucchetti per valorizzarsi e piacersi di più (e di conseguenza piacere di più anche agli altri)!
Come nasce la tua scuola, il Tempio del Burlesque?
Nasce dalla volontà di creare una struttura formativa, una vera e propria scuola concepita come un’accademia in grado di promuovere attraverso diversi insegnamenti la cultura, lo studio e l’amore per questo genere di spettacolo. Organizzo corsi sia per aspiranti performer, sia corsi per donne che vogliono divertirsi  imparando qualcosa di più sulla loro femminilità.
Potrebbe essere utile anche per chi non ha intenzione di farne un lavoro?
Assolutamente sì, molte donne infatti  si avvicinano al Burlesque per ritrovare un po' di autostima e imparare ad accettare il proprio corpo, insomma per cominciare ad amarsi un po'...

www.gracehall.it

Potrebbe interessarti anche
Tags
burlesque
savosa
forma
fitburlesque
femminilità
spettacolo
donne
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-17 21:06:08 | 91.208.130.86