Segnala alla redazione
Ti Press
+ 4
ULTIME NOTIZIE Elezioni federali 2019
FRIBURGO
1 mese
Stati, niente ballottaggio per l'UDC
Il comitato direttivo ha deciso che Pierre-André Page, arrivato quarto domenica scorsa, non parteciperà al secondo turno
SVIZZERA
1 mese
Ecco dove "l'onda verde" ha colpito
Il successo in Consiglio nazionale dei Verdi è stato forgiato soprattutto nelle 31 città che contano oltre 15mila elettori
FRIBURGO
1 mese
Stati, almeno tre nomi per il ballottaggio
Levrat, Vonlanthen e Gapany si sfideranno il 10 novembre. Stasera l'UDC decide per la candidatura di Pierre-André Page
VAUD
1 mese
Olivier Français sostenuto a denti stretti dall'UDC
L'obiettivo dei democentristi è di mantenere il seggio del centro-destra in Consiglio degli Stati
SVIZZERA
1 mese
Verdi i più votati all'estero
Con oltre 100'000 voti, il partito ha superato il PS, che quattro anni fa era stata la formazione più votata dalla Quinta Svizzera
SVIZZERA
1 mese
La campagna "porno" del Partito pirata ha fatto un buco nell'acqua
I video sono stati visualizzati milioni di volte su Pornhub ma i risultati politici non sono stati raggiunti
SVIZZERA
1 mese
Il clima? I costi della salute preoccupano di più
Quali sono i temi prioritari che il nuovo Parlamento dovrà affrontare? Le risposte degli elettori, nel sondaggio Tamedia
CANTONE
1 mese
Il giorno dopo la "marea verde"
Il trionfo ottenuto da Verdi e Verdi liberali occupa ampio spazio sulle prime pagine dei quotidiani svizzeri
SVIZZERA
1 mese
L'attuale formula magica «è superata»
Per il politologo Claude Longchamp il PLR la nuova combinazione deve essere 2-2-1-1-1
SVIZZERA
1 mese
Possibili cambiamenti a sinistra agli Stati
PPD e PLR rimarranno le principali forze nella Camera dei Cantoni
ELEZIONI FEDERALI 2019
1 mese
«Puntiamo a rompere la maggioranza della destra»
Parla Christian Levrat, presidente nazionale del PS. Il prossimo 20 ottobre l'appuntamento alle urne
ELEZIONI FEDERALI 2019
1 mese
«La strategia energetica è un successo del PPD»
A tu per tu con Gerhard Pfister, presidente nazionale del PPD, in vista dell'appuntamento elettorale del prossimo 20 ottobre
ELEZIONI FEDERALI 2019
1 mese
«Bisogna firmare l'accordo quadro con l'Unione europea»
Così Jürg Grossen, presidente nazionale dei Verdi liberali. All'imminente appuntamento elettorale, il partito potrebbe crescere
ELEZIONI FEDERALI 2019
1 mese
«Il PLR intende rafforzare l'impegno ambientale»
A tu per tu con la presidente PLR Petra Gössi in vista dell'appuntamento elettorale del prossimo 20 ottobre
ELEZIONI FEDERALI 2019
1 mese
«La mia carriera è segnata dai valori svizzeri»
La parola al presidente UDC Albert Rösti in vista dell'appuntamento elettorale del prossimo 20 ottobre
ELEZIONI FEDERALI 2019
1 mese
«La democrazia deve includere tutti»
Intervista a Balthasar Glättli, presidente del gruppo parlamente dei Verdi svizzeri, a pochi giorni dall'appuntamento alle urne del prossimo 20 ottobre
SVIZZERA
1 mese
Voto per corrispondenza in aumento nelle grandi città
È comunque ancora impossibile prevedere l'affluenza alle urne del prossimo fine settimana
CANTONE / SVIZZERA
1 mese
Le donne vogliono prendersi (anche) Berna
Dopo l’ottimo risultato in Ticino, la Federazione delle associazioni femminili spera in un successo anche alle elezioni federali. «Le competenze ci sono, quindi la scelta è facile»
CANTONE
2 mesi
Sulla canapa ecco quali candidati votare
Sondaggio del Comitato interpartitico per la regolamentazione della canapa che ha definito quali candidati sono favorevoli sia ai progetti pilota, sia alla regolamentazione del mercato della canapa
SVIZZERA
2 mesi
Quattro cantoni non hanno mai avuto una donna in Parlamento
Sono Zugo, Obvaldo, Glarona e Appenzello Interno. A stupire è soprattutto il primo, che nelle due Camere ha diritto a un totale di 5 seggi
VIDEO
SVIZZERA
2 mesi
Quasi 2000 tonnellate «di democrazia» consegnate dalla Posta
La scorsa settimana il Gigante giallo ha distribuito oltre 5 milioni di buste con il materiale di voto: «Una prestazione logistica magistrale»
SVIZZERA
2 mesi
Calanca è il comune più pigro della Svizzera (elettoralmente parlando)
Nel 2015 la partecipazione in assoluto più bassa del Paese, nel voto per il Consiglio nazionale, è stata registrata nel Comune del Moesano: solo il 29,5%. Ma c'è una spiegazione...
GRIGIONI
2 mesi
Nazionale, seggi incerti per PBD e UDC
Nei Grigioni oltre 100 candidati corrono per uno dei 5 seggi della Camera bassa
CANTONE
01.08.2019 - 12:190
Aggiornamento : 27.08.2019 - 15:51

PLR e PPD assieme verso Berna

Anche i liberali-radicali hanno approvato la congiunzione per le votazioni federali del prossimo 20 ottobre. Caprara: «Collaborazione, coraggio, competizione e comunicazione i punti chiave»

MELIDE - L’alleanza s’ha da fare. Stamani anche il Comitato cantonale del PLR ha infatti approvato la congiunzione con il PPD per le elezioni federali del prossimo 20 ottobre. Una decisione che in casa liberale-radicale è passata, poco prima di mezzogiorno, con 112 consensi su 161 votanti. Per l’approvazione era stata stabilita una maggioranza qualificata del 60%.

Per la mossa la Direttiva del PPD aveva già dato il nullaosta all'inizio di luglio, dopo quasi tre ore di discussioni. L'obiettivo è di contrastare le alleanze già strette sugli altri fronti politici in Ticino: correranno assieme Lega e UDC, come pure PS e Verdi.

Le quattro "C" della congiunzione - È su quattro "C" - ha spiegato il partito - che si basa l'alleanza fra i partiti di centro (che comprende anche i Verdi liberali): collaborazione, coraggio, competizione e comunicazione. «Proprio quet'ultima sarà essenziale per spiegare alla base PLR che la congiunzione mantiene inalterate le caratteristiche di ogni partito per valori di riferimento, storia e sensibilità», si legge nel comunicato

La soddisfazione di Dadò - C'è molta soddisfazione da parte del presidente PPD Fiorenzo Dadò: «Abbiamo creduto in questa collaborazione, devo ringraziare molto la dirigenza del PLR». Non si può comunque già cantare vittoria, perché le elezioni sono ancora da fare: «La strada è tutt'altro che in discesa, questo è un primo passo ma bisognerà darsi molto da fare per confermare i seggi del centro».

Dadò sottolinea, inoltre, che non si tratta «né di un matrimonio né di una fusione, bensì di una collaborazione per un modo di fare politica equilibrato e non estremista». Una collaborazione pensata per le federali, «ma che porterà sicuramente anche qualche buon frutto a livello cantonale».

Ti Press
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
Zico 4 mesi fa su tio
Proprio vero: se tüt i uregiatt vutasan PPD in Ticino ci sarebbe un solo partito!
vulpus 4 mesi fa su tio
Diventano incomprensibili, questi commenti con acredine su un accordo politico tra 2 partiti di centro. L'operazione è perfettamente legale e finalizzata ad una delle espressioni democratiche del nostro paese: l'elezione dei politici a Berna.In questa tornata , pensiamo all'accomunata a destra di tanti partiti che ,tutti hanno candidati eletti e di punta. Hanno congiunto le liste ,ma nessuno se ne è stracciato le vesti. Qui invece tanto per citare qualcuno, il commento , di bassa lega , della signora Pantani in TV, ha evidenziato la paura che stà montando.Ma la sinistra non è esente da questa situazione. Si sono uniti in diversi gruppi, con il miraggio di accedere al consiglio degli stati : ognuno con un suo programma politico, con idee in contraddizione tra di loro, ma anche qui democraticamente uniti nella battaglia. Congiunzione di centro, malsana? Sicuramente sono stati evidenziati i dissidenti, ma se pensiamo a un Franco Celio, che proprio di sagrestia non sa,ha affermato e spiegato in modo chiaro e comprensibile il fatto che è stato approvato ieri in casa PLR, sembra che qualcosa di positivo ci debba pur essere.I cittadini sapranno sicuramente valutare correttamente, non solo le parole al vento sentite in questi comizi plateali, ma sopratutto la concretezza di quanto si vuole realizzare.
marco17 4 mesi fa su tio
Non capisco perché persone che non hanno mai votato né liberali, né pipidini se la prendano tanto per questa decisione.
Evry 4 mesi fa su tio
Decisione pietosa semplicemente alfine di salvare i Cadreghini ma non il nostro TICINO !!! Chissa che nome daranno a questo nuovo movimento... "La vera Oregiattada" ???
marco17 4 mesi fa su tio
@Evry Tutti fanno politica per conquistare voti e cadreghini: è ipocrita pensare il contrario. A me che non ho mai potato né PLR né uregiatt, della loro alleanza (corrente da tempo in molti altri cantoni) non m'importa proprio niente.
SSG 4 mesi fa su tio
@Evry senza congiunzione la lega avrebbe perso il secondo seggio alle cantonali. E a sinistra inventano partiti senza neanche un vero programma (vedi +donne) solo per raccogliere voti
Evry 4 mesi fa su tio
@SSG quello cha fa la Lega non mi interessa....
Tigro66 4 mesi fa su tio
Sarebbe come dare la possibilità di sparare all'ambulanza!
Tigro66 4 mesi fa su tio
@Tigro66 Ops era per Marco17 chiedo venia
Tigro66 4 mesi fa su tio
@Tigro66 Comunque in questo caso l'unione di due partiti storici che si sono dati sempre filo da torcere è un tentativo pietoso di difendere i cadreghini. Ora si fa così per compensare alla mancanza di visioni e di persone valide. Tutto qua.
marco17 4 mesi fa su tio
@Tigro66 Se la congiunzione tra liberali e uregiatt è una buona cosa lo decideranno elettori ed elettrici dei due partiti. Ma non vedo perché la congiunzione a sinistra o quella tra Lega e UDC sarebbero più virtuose. Del resto PPD e PLR votano quasi sempre allo stesso modo, tranne quando c'è in ballo la religione cattolica che però in politica conta pochissimo.
Joseph 4 mesi fa su tio
Marco17 Ho conferma, dai tuoi appunti, che il mio cervello si trova al punto giusto. Piuttosto vedi di coordinare il tuo nelle tue contraddizioni! Se scrivi cose serie sostienile fino in fondo, altrimenti fai come Lara che una volta partita esce di pista.
Joseph 4 mesi fa su tio
Le congiunzioni servono a nulla, tranne ad interessi di categoria! Si chieda al PPD con quale spirito va verso la Merlini/Lombardi dopo essere stato trombato dagli amici d’occasione nella scelta del Procuratore generale! Se ci fossero idee e non interessi personali o di parte sarebbe meglio per tutti noi. Purtroppo gli inciuci (eufemismo) sono concordati a livello globale per cui non ci resta di festeggiare (almeno i maschi) nella festa odierna del 2agosto per coloro che sentono ancora di possederle! Buona festa: ??
Joseph 4 mesi fa su tio
@Joseph Chi interviene su TIo ha le proprie idee da difendere: comunque per tranquillizzare i “detrattori” comunico che sono astemio e mi godo quel poco o tanto che la natura mi offre, tranne l’ipocrisia.
marco17 4 mesi fa su tio
Perché non si può commentare l'ultimo exploit volante dell'eterno apprendista consigliere federale?
marco17 4 mesi fa su tio
Quante storie per niente. Le congiunzioni di liste servono a non disperdere i voti. Vale per Lega e UDC, per la sinistra e per PLR e PPD. Far finta che alcuni lo facciano per idealismo o senso civico e altri per opportunismo è semplicemente ridicolo. Tutti lo fanno per cercare di fare più voti e più seggi, che è il senso delle elezioni democratiche. Allora basta ipocrisia, a destra, a sinistra e al centro.
seo56 4 mesi fa su tio
Bene!! UDC e Lega ringraziano.
Gus 4 mesi fa su tio
@seo56 Piuttosto che votare Lega o PS non voto
Bayron 4 mesi fa su tio
Un motivo in più per votare UDC!!
Gus 4 mesi fa su tio
@Bayron Mai voterei per UDC o PS; sono entrambi partiti dogmatica, litigiosi e quindi dannosi per la Svizzera.
Bayron 4 mesi fa su tio
@Gus Ti ricordo che in Svizzera, l’UDC, è il partito di maggioranza
Gus 4 mesi fa su tio
@Bayron Comunque resta dogmatico, litigioso e dannoso!
Bayron 4 mesi fa su tio
@Gus Io discuto volentieri con tutti, basta rimanere nell'ambito dell'educazione e del rispetto reciproco; se si hanno idee diverse non significa che ci si debba scannare a vicenda. Quindi...gli insulti li lascio ai debosciati, che già si identificano, se però tu mi attacchi io di certo non porgo l'altra guancia.
Numeri primi 4 mesi fa su tio
Questa mattina si è discusso apertamente e serenamente. L’obiettivo di questa congiunzione è di mantenere un centro che possa contrastare adeguatamente la destra e la sinistra. Per fare ciò, che piaccia o no, dobbiamo mantenere almeno gli attuali seggi e se va bene magari anche migliorando ancora la nostra posizione.
miba 4 mesi fa su tio
@Numeri primi Ma non ti vergogni di quanto hai scritto??? Altro che mantenere gli attuali seggi (alias cadreghini, a cui volete applicare l'attaccatutto per non più scrostarvi di lì), voi volete semplicemente continuare a gestire i vostri paciughi, i vostri intrallazzi ed i vostri interessi! Ed il tuo breve post è una lettera aperta di chi veramente siate! Alla faccia della destra e della sinistra ma soprattutto delle persone che vorrebbero veramente dare qualcosa per migliorare qualcosa, indipendentemente dal loro colore politico. Siete diventati semplicemente dei pagliacci e dei buffoni sulla scena politica ticinese, senza idee, senza una spina dorsale e senza le palle!
miba 4 mesi fa su tio
Fanno venire da vomitare
Joseph 4 mesi fa su tio
Che schifo: non mi sento più Svizzero da tempo, ma ora si aprano le frontiere. Gli CH convinti stanno per scomparire; meglio progettare come gestire i nuovi arrivi ed eliminare coloro che credono nel patto del 1291, caduto nel dimenticatoio per far posto all'opportunismo. Grazie politici calabraghe e traditori della volontà dei Ticinesi morti di fame!!!!
mats70 4 mesi fa su tio
@Joseph Joseph hai bevuto troppi schnapps?
marco17 4 mesi fa su tio
@Joseph Ti sei bevuto il cervello? Fatti visitare da uno specialista che è meglio.
miba 4 mesi fa su tio
@mats70 Mah, effettivamente con il nostro amico Joseph qualcosa non quadra :):):)
patrick28 4 mesi fa su tio
Bene. Vi voterò. Contro i populisti di sinistra e sovranisti Lega-Udc.
Dioneus 4 mesi fa su tio
@patrick28 Io voterò il gruppo di sinistra, ma per evitare che Lega e UDC abbiano potere mi va bene qualsiasi congiunzione.
ziopecora 4 mesi fa su tio
panic mode. partiti basati sulla distribuzione delle cadreghe e nel riempirsi le tasche.
bananasplit 4 mesi fa su tio
che pagliacciata ... quando si dice, salvare il cadreghino ... i fr prima dell' orgoglio ... dei padri del partito .... altri tempi oramai
Gus 4 mesi fa su tio
Un PLRT senza pricipi, senza valori, legato solo al giovanilismo senza cultura e spinto solo dagli interessi particolari non può più rappresentarci.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 05:37:14 | 91.208.130.87