Mauro Ciollovà
CASTEL SAN PIETRO
07.04.2021 - 12:280

Al di là degli steccati partitici

Mauro Collovà, Candidato al Municipio di Castel S. Pietro, Sinistra e Verdi

CASTEL SAN PIETRO - Ormai manca poco (finalmente) alle elezioni 2021. E’ stata una campagna elettorale strana sia per la sua durata, è oramai da almeno fine 2019 che i vari partiti lavorano a queste elezioni, visto il rinvio causato dall’emergenza sanitaria, sia per la mancanza di un contatto diretto con la popolazione, come avveniva in passato.

I partiti si sono quindi dovuti reinventare, e ci si è buttati sui social. Le pagine virtuali hanno preso ancora più posto delle pagine dei giornali, complice anche la chiusura dei bar e ristoranti, dove molti Ticinesi leggono i quotidiani.

Per i candidati che si dovevano far conoscere è sicuramente stato più difficile emergere e farsi notare a differenza degli uscenti, perché già conosciuti e facilitati dal poter contare sulle cose fatte nell’ultima legislatura.

Mi prendo quindi questo breve spazio. Personalmente mi auguro che siano in molti ad andare a votare, soprattutto quelli che pensano “non vado a votare perché tanto non cambia niente”. Poiché quello è proprio il motivo per cui non cambia niente! Non andando a votare si accetta lo status quo. Sono le persone che non vanno a votare che devono invertire il loro pensiero e che possono portare un cambiamento, con il loro voto, che pensano non valga nulla.

Votare è un modo di partecipare a risolvere i problemi del nostro tempo, di interessarsi a quello che succede attorno a noi, di credere in un domani migliore. Per questa ragione, questo nostro diritto, che è una conquista per niente scontata e base di una società democratica, vale la pena di essere esercitato.

Come sempre ci saranno vincitori e vinti. Vinti che per il solo fatto di essersi messi in una lista ed essere disposti, andasse bene, a dare del proprio tempo per la comunità sono comunque sempre da ringraziare.

Sta ai vincitori però di non dimenticarsi di chi ha perso, visto che si è vincitori non solo per le persone chi ti hanno votato ma anche per le persone con le quali ci si è battuti, e questo non solo nelle dichiarazioni del dopo voto, ma nella concretezza delle cose che si fanno.

Poiché anche le idee di chi ha votato per chi ha poi perso, vanno prese in considerazione, per me è così ed è una cosa in cui credo, così come credo che se un’idea è buona non importa da che partito/movimento arrivi, se fa bene alla comunità che si rappresenta e per la quale si gestisce il bene comune, è giusto che la si sostenga.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 00:47:27 | 91.208.130.87