Tatjana Ibraimovic
LUGANO
07.04.2021 - 11:000
Aggiornamento : 11:28

Tutti per il Centro, il Centro per tutti

Tatjana Ibraimovic, economista urbana e candidata PLR al Consiglio comunale di Lugano

LUGANO - Ogni città al mondo riconosce il valore del proprio centro storico. Specie se la sua storia ha molto da raccontare, se si possono vantare bellezze dei paesaggi naturali o dei contenuti antichi e moderni che richiamano l’incontro, la cultura, l’arte e ogni altra forma di espressione umana. Lugano al suo cuore ha tutte queste ricchezze, amate dai residenti, ammirate dai visitatori. Una delle attrattive più grandi di Lugano è proprio questa ed è ciò quello che dobbiamo valorizzare e far rivivere.

Al momento attuale però sono molti i problemi che affliggono questa zona pregiata: dal traffico alla mancanza di vitalità e quindi sofferenza delle attività nonché degli abitanti. Gli interventi più palesi, anche se a volte non di facile attuazione, sono gli investimenti nell’accessibilità, nella mobilità lenta e nella riqualifica della zona esaltandone tutte le doti naturali e costruite. Dovremmo permettere alle persone di avvicinarsi e vivere il lago, promuovere le abitazioni a costi più accessibili e gli spazi di incontro, commerci e ristorazione con regolamenti un po’ meno restrittivi in materia di rumore, ordine e spazio. Affinché il centro non sia un museo incantevole da guardare, ma un luogo da vivere appieno.

Però, spesso dimentichiamo che tutto il territorio può contribuire e trarre vantaggio da un centro vivace, ricco di attività e di offerte diversificate, “per ogni tasca” e per ogni età. Ecco perché sarebbe importante pensare anche in un’ottica più ampia, coinvolgendo e invitando tutti i quartieri a sostenere il cuore della Lugano, che pulsando ricambierà inviando vitalità a tutta la città. Per compiere questa impresa è necessario mettere in rete il centro urbano con il resto del territorio, passando da progetti più piccoli ma capillari in tutti i quartieri, attraverso i quali rendere il Centro e i suoi contenuti accessibili e vissuti dalla popolazione. In ogni quartiere si dovrebbero offrire e promuovere eventi di scala più piccola ma connessi e integrati in un offerta complessiva con il Centro o il proprio polo.

Far appassionare un bambino per la cultura, per lo sport, per la musica, per le scienze, avvicinandosi al suo luogo di vita quotidiana, per poi farlo esplorare mete più lontane e sognare di un giorno poter farne parte. Questo significa seminare sul territorio e far crescere i cittadini che vivranno appieno tutti i contenuti nei loro luoghi di vita quotidiani, ma anche nei centri o poli di eccellenza. E i visitatori saranno entusiasti di poter sperimentare la vita da luganese e chissà forse decidere un giorno di diventare uno di noi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 01:34:58 | 91.208.130.87