foto PLR
L'OSPITE
11.03.2021 - 09:050

Un festival itinerante nei nuclei di Lugano

Céline Antonini, candidata PLR a Lugano

LUGANO - Gli ultimi mesi ci hanno mostrato quanto la nostra società abbia bisogno di cultura e di eventi, e quanto rinunciarvi sia difficile. È giunto il momento di pensare ad azioni concrete per la ripartenza.

La possibilità di organizzare grandi eventi rimarrà incerta ancora per un po’ di tempo. E anche se fosse possibile, le modalità sicuramente sarebbero diverse rispetto al passato.

Quali alternative possibili in futuro? Un’idea, che ben si sposerebbe con la volontà di valorizzare i quartieri di Lugano e i nuclei che li caratterizzano, sarebbe di puntare in futuro maggiormente su festival itineranti sul territorio. In passato gli eventi si sono principalmente concentrati in piazza della Riforma e in piazza Manzoni. Perché non concepire in futuro parallelamente più eventi piccoli, nei diversi quartieri di Lugano, sul modello di quanto viene fatto in Val Maggia da anni, con il Vallemaggia Magic Blues?

La città di Lugano dispone infatti di numerosi nuclei suggestivi – pensiamo a Carona, Castagnola, o anche, forse meno conosciuto, Pambio. Alcuni nuclei, come Carabbia e Sonvico, sono proprio stati riqualificati ultimamente (o sono in procinto di esserlo); per altri il credito è appena stato votato (Biogno). Anche in Val Colla troviamo diverse piazze che ben si presterebbero a delle manifestazioni. Gli eventi nei nuclei – pensiamo anche a “Facciamo la Corte” a Muzzano - riscuotono un buon successo. Alcuni quartieri di Lugano organizzano già iniziative culturali sulle proprie piazze. Altri quartieri, come Sonvico, con “Sonvico in Jazz”, ne hanno conosciute simili in passato.

Un festival itinerante potrebbe venire coordinato dalla Città ma si baserebbe sul coinvolgimento delle associazioni di quartiere. Potrebbe declinarsi in vari modi (musica, cinema, teatro ecc) e avrebbe il merito di valorizzare il territorio e creare momenti di aggregazione, che ci sono tanto mancati nell’ultimo anno. Andando oltre eventi singoli nei nuclei – che esistono in parte già – e creando un vero festival tematico che agisca da fil rouge, attueremmo anche in pratica il concetto di una Grande Lugano, la cui forza sta proprio nella diversità del proprio territorio.

Non da ultimo, un festival itinerante sarebbe anche una calamita per il turismo, il cui rilancio dovrà essere prioritario nei prossimi anni.

Rilanciamo la cultura. Valorizziamo i nostri nuclei. Proponiamo un festival itinerante nei nuclei di Lugano!

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-19 21:13:14 | 91.208.130.87