Segnala alla redazione
NUOVA CAMPAGNA
12.07.2019 - 11:390
Aggiornamento : 14:41

Da 20 anni l’«Adesso» è parte del nostro DNA

Con la campagna «Adesso», 20 minuti racconta l’incessante cambiamento della nostra società da una prospettiva neutrale

Il media brand di massima copertura della Svizzera compie 20 anni. Da due decenni 20 minuti è al passo con i tempi e accompagna ogni giorno milioni di lettori. Le ragioni per festeggiare non mancano di certo: la copertura e l’influenza di 20 minuti sono le più alte di sempre. Per farlo abbiamo realizzato una campagna d’immagine focalizzata sul tema «Adesso».

Focus sull'«Adesso» 

Uno stile sciolto e scorrevole, in sintonia con il lettore con un’attenzione costante all’«Adesso»: ecco la ricetta dei 20 anni di successo di 20 minuti. Quello che è iniziato nel dicembre 1999 come un giornale gratuito, è diventato il media brand di massima copertura del Paese, grazie a un giornalismo moderno e al forte coinvolgimento della community. Questa vicinanza ai lettori e al loro modo di sentire è il perno della nuova campagna, che fa da specchio e testimone ai rapidi cambiamenti del nostro tempo da un punto di vista neutrale, dimostrando che 20 minuti parla dell’Adesso» in modo genuino, indipendentemente da come esso sia.

Informazione neutrale 

La campagna incentrata sugli «Adesso» della nostra società va intesa come una diagnosi dello spirito del tempo, eseguita con un certo distacco giornalistico, ma a suo modo quasi provocante. 20 minuti informa sul movimento transgender con lo stesso atteggiamento neutrale che adotta per parlare dell’undicesima revisione dell’AVS o del capezzolo che fa capolino per un attimo dal reggiseno di una soubrette della tivù. Oltre agli spiritosi annunci con solo testo nelle altre principali testate del Paese, ai manifesti e ai banner online, sarà soprattutto lo spot TV e online ad attirare l’attenzione del pubblico. Questa piccola opera d’arte, nello stile di un poetry slam, che offre uno spaccato divertente ispirato a temi significativi, è stata realizzata dal regista Zoran Bihać noto, tra l’altro, per i suoi audaci videoclip per i Rammstein.

La testata più influente della Svizzera 

Nonostante il target sia un pubblico piuttosto giovane, 20 minuti riesce a rivolgersi alla Svizzera nel suo complesso e, secondo il Monitoraggio media dell’UFCOM, è il mezzo più influente in Svizzera in termini di formazione dell’opinione pubblica.

Facendo leva su uno stile giornalistico variato e comprensibile, il brand è diventato la piattaforma di maggior copertura del paese. Letto ogni giorno da un milione e mezzo di persone in forma digitale e da quasi un milione in forma cartacea, 20 minuti è ormai da anni l’indiscusso numero uno del mercato nazionale dell’informazione scritta.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 02:56:43 | 91.208.130.86