TI.MAMMEIntegratori contro i malanni di stagione: funzionano?

06.01.23 - 07:30
Le infezioni respiratorie dei bambini sono inevitabili, ma è possibile contenere il problema
Deposit
Integratori contro i malanni di stagione: funzionano?
Le infezioni respiratorie dei bambini sono inevitabili, ma è possibile contenere il problema

Alzi la mano chi è già alle prese con la collezione di malanni stagionali dei propri figli. Una foresta di dita svettanti! Ma niente di nuovo. Si tratta, infatti, di una caratteristica inevitabile della stagione fredda che favorisce la propagazione di virus e batteri ed il facile contagio dei pargoli nei luoghi comuni come le aule di scuola con finestre chiuse e riscaldamento acceso a coccolare l’incubazione dei microbi. Se a questo aggiungiamo che il sistema immunitario dei piccoli è ancora al lavoro per una completa formazione, punto, set e partita sono ad appannaggio delle infezioni respiratorie. La sequenza di malanni innescati dall’inverno e dalla frequenza scolastica diventa il filo conduttore di molte vite familiari e se non rappresenta un problema grave per la salute, può essere un problema nella gestione del piccolo malaticcio. Senza dimenticare che, comunque, un pupetto che non sprizza salute da tutti i pori impensierisce chiunque. 

Per provare a contenere le infezioni ricorrenti e tutti i disagi che esse comportano, si può puntare sul miglioramento delle difese immunitarie da rinforzare con l’aiuto di alcune strategie mirate che vanno a dare una mano al già citato sistema immunitario in fase di completamento. I primi validi aiuti arrivano dallo stile di vita che deve comprendere una particolare attenzione all’igiene, soprattutto delle manine, ed una buona parte di tempo trascorsa all’aria aperta, con i necessari accorgimenti. Anche sonno ed alimentazione sono alleati di benessere visto che il giusto riposo ed il corretto apporto di nutrienti attraverso una dieta equilibrata e varia, ricca di frutta e verdura, contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario. Considerando che le vitamine C e D sono molto importanti per contrastare le infezioni, si può pensare alla somministrazione di integratori nei bambini, per scongiurarne carenze. 

La soluzione, ovviamente, deve essere sempre valutata con il pediatra che provvederà alla prescrizione se realmente necessaria, visto che sovradosaggi e fai da te improvvisati possono causare intossicazioni. Anche l’opzione probiotici o immunostimolanti deve essere soggetta a opinione medica. I germi buoni utili per contrastare le infezioni intestinali, e le sostanze di origine batterica o da sintesi chimica valide contro le infezioni respiratori, hanno la capacità di potenziare la reazione del sistema immunitario contro i germi cattivi, ma il loro studio - dai risultati ottimi in vitro e discordanti sui bambini -non rende i medici concordi sull’utilizzo. Se il proprio pediatra di riferimento dovesse essere concorde sulla somministrazione di probiotici o immunostimolanti all’occorrenza procederà a prescrizioni cicliche durante i periodi critici, evidenziando che i risultati saranno contenitivi e non miracolosi. In sintesi: l’infezione potrebbe essere evitata o debellata prima, che è sempre un buon risultato nella frenesia quotidiana.

TMT (ti.mamme team)
Seguici anche su Facebook e Instagram

COMMENTI
 
Don Quijote 2 sett fa su tio
Il sistema immunitario deve essere allenato continuamente come i muscoli, per questo la natura ha previsto una formidabile palestra di virus e batteri. Oggi si esagera troppo nell'evitare il contatto con questi microorganismi creando una popolazione molto vulnerabile e delicata.