Immobili
Veicoli

ti.mammeReggiseno da allattamento e femminilità

16.11.22 - 08:00
Come scegliere il capo di lingerie destinato ad accompagnare le donne in un periodo particolare
Deposit
Reggiseno da allattamento e femminilità
Come scegliere il capo di lingerie destinato ad accompagnare le donne in un periodo particolare

Aiuta la donna a perdere peso e la protegge dal rischio di sviluppare malattie cardiache, diabete e alcuni tipi di tumore, migliora le difese immunitarie dei piccoli e li protegge da malattie come obesità e aterosclerosi in età adulta. Sono questi alcuni dei vantaggi dell’allattamento al seno, pratica diffusa - ma mai abbastanza - che tanti benefici apporta a mamme e bambini. Fatte salve queste confortanti certezze, però, bisogna considerare anche un aspetto pratico legato all’allattamento al seno: la comodità della donna. I reggiseni da allattamento rappresentano l’elemento fondamentale per consentire alle mamme di gestire il momento al meglio e con semplicità, che avvenga in casa o fuori. Questo capo di lingerie è ideato per consentire di scoprire il capezzolo senza sfilare il reggiseno e ne esistono modelli differenti in grado di soddisfare le preferenze ed i gusti estetici di ognuna.

Il primo elemento da considerare nella scelta del reggiseno da allattamento è la misura che deve tenere conto di tutte le trasformazioni del décolleté femminile in questa particolare fase. La misura andrà scelta provando il capo di persona, oppure ricorrendo al solito sistema di misurare la circonferenza del sottoseno e del seno per poi far riferimento alle tabelle delle taglie della marca scelta. Trovata la taglia giusta, bisognerà pensare al tipo di tessuto più indicato. Inutile dire che il cotone, meglio se bianco, rappresenta l’opzione più confortevole perché traspirante e fresco, e la più scelta, seguita dalla microfibra che unisce un sostegno maggiore. Quanto più il reggiseno da allattamento sarà comodo e traspirante, tanto più comfort garantirà alla neomamma che, così, avrà qualcosa in meno di cui preoccuparsi.

Il modello a triangolo è sicuramente il più diffuso perché solo spostando la copertura consente di allattare, ed è seguito da quello dotato di gancino per aprire la coppa e liberare il capezzolo. Per non rinunciare al giusto tocco di femminilità, si potrà optare per modelli ricamati, con ferretto e push up. Potrebbe apparire una scelta priva di comfort e persino stressante per il seno già sottoposto all’allattamento, ma chi è abituata ad indossare questi modelli potrà trovare quello più indicato per allattare senza accantonare le proprie esigenze. Il consiglio valido per tutte è quello di non esagerare con gli acquisti perché è vero che il reggiseno da allattamento serve anche a gestire le proporzioni del décolleté che variano anche solo prima e dopo la poppata, ma non bisogna dimenticare che il suo impiego sarà limitato proprio al periodo dell’allattamento anche perché il seno, dopo questa fase, tornerà alla misura iniziale.

COMMENTI