Immobili
Veicoli
Deposit
TI.MAMME
25.01.2022 - 08:000
Aggiornamento : 26.01.2022 - 16:00

Pavimento pelvico: un alleato da allenare regolarmente

L’elasticità dei muscoli perineali è fondamentale anche al momento del parto

Avete presente quella parte anatomica che poggia sul sellino quando si va in bici (o sulla cyclette)? Si chiama perineo ed è la parte più esterna del piano perineale, più conosciuto come pavimento pelvico, deputato a contenere l’apparato urinario, quello riproduttivo e le viscere. L’insieme di muscoli e legamenti pelvici racchiudono tutto ciò che c’è nell’addome e si rivelano molto importanti al momento del parto e, per questo, è importante allenarli già durante la gravidanza e, poi, dopo la nascita del bebè. Il controllo della muscolatura perineale, infatti, ne favorisce l’elasticità e, quindi, garantisce una ripresa più semplice dopo il parto, mentre non incide sull’incontinenza urinaria durante la gestazione che deriva dalla pressione dell’utero sulla vescica, e non impedisce eventuali lacerazioni al momento della nascita del piccolo.

Esercitare il pavimento pelvico è più semplice di quanto si pensi e ci sono esercizi da fare da sole, comodamente a casa. Per individuare quali sono i muscoli interessati, si effettua il cosiddetto pipì stop, la brevissima interruzione della pipì appena iniziata. Il test va effettuato solo una volta per evitare infezioni causate da un ristagno di urina in vescica e ripetuto nelle altre occasioni della giornata. L’esercizio può essere effettuato anche sul divano con piccole contrazioni come quelle fatte trattenendo la pipì (ovviamente senza espulsione di urina), mentre il livello avanzato dell’allenamento consiste nella contrazione e nel conseguente rilascio in modo graduale dei muscoli. Anche l’attività sportiva in genere ed anche le semplici camminate sono un ottimo modo di allenare il pavimento pelvico poiché sollecitano e mettono in tensione l’area interessata.

Anche alcuni accorgimenti permettono di salvaguardare l’elasticità e la tenuta del perineo. Evitare il sollevamento di pesi eccessivi e non ingrassare eccessivamente durante la gravidanza, evitare la permanenza in piedi per troppo tempo e favorire il transito intestinale così da non indurre eccessivo sforzo durante l’evacuazione. È di aiuto anche contrarre i muscoli del pavimento pelvico starnutendo o tossendo, per scongiurare una pressione maggiore sulla vescica o sulla parte bassa dell’addome.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-29 11:38:07 | 91.208.130.85