Immobili
Veicoli

ti.mammeVietato litigare davanti ai bambini

25.12.21 - 08:00
Ma se accade, è inutile colpevolizzarsi: meglio rimediare in modo corretto
Deposit
Vietato litigare davanti ai bambini
Ma se accade, è inutile colpevolizzarsi: meglio rimediare in modo corretto

Sin dal primo anno di vita, un bambino percepisce l’alterazione della voce o dei movimenti e quindi i toni collerici ed i gesti bruschi e nervosi di una lite tra mamma e papà non passeranno inosservati. La cosa migliore sarebbe non litigare mai, ma siccome una simile idilliaca situazione non è comprensibilmente possibile, diventa necessario rimediare all’inevitabile. Il confronto sarebbe preferibile averlo in assenza dei piccoli di casa, soprattutto se il motivo del contendere è qualcosa che riguarda loro. Scoprirsi fulcro del litigio tra mamma e papà, infatti, scaricherebbe sui bambini una valanga di sensazioni spiacevoli pronte a trasformarsi in paure e sensi di colpa.

Anche il litigio in genere destabilizza i piccoli che vedono l’unione protettiva dei genitori, che rappresenta il senso di appartenenza e protezione, sgretolarsi. Cosa fare, quindi, se non si riesce a contenere lo stizzito «botta e risposta» di coppia davanti ai pargoli? I drammi non servono, se accade è inutile colpevolizzarsi, ma è necessario non minimizzare le conseguenze sui figli. L’espressione «tanto è piccolo, non capisce» è assolutamente errata ed infondata ed è, quindi, necessario rimediare all’errore commesso, da veri adulti! Il bambino che ha assistito ad una lite tra i genitori deve essere confortato e rassicurato prestando attenzione a non trasmettergli un messaggio errato. Litigare non è una cosa buona, ma può capitare e se mamma e papà lo fanno non vuol dire che smettano di voler bene ai figli o che smettano di amarsi. Il primo conforto consiste nell’eliminare che i dubbi dei bambini si trasformino in timori e poi esplodano in paure.

I grandi, a volte, possono avere dei comportamenti strani, come il litigio, ma sono avvenimenti occasionali che possono essere superati. I bimbi che assistono ad una lite tra genitori hanno bisogno di capire che quell’evento è come una caduta dalla bicicletta: provoca dolore, ma può essere superata, archiviata con la consapevolezza che può ricapitare e che bisogna stare attenti per evitare che succeda ancora. E così, dopo la lite, i genitori dovranno recuperare subito un po’ di serenità per dedicarsi al proprio bambino e rassicurarlo. Meglio sarebbe tenere i problemi di coppia e le divergenze sull’educazione dei pargoli lontano dai loro occhi e dalle loro orecchie, ed è su questo che dovrebbero lavorare mamma e papà.

 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE TI.MAMME