Deposit
TI.MAMME
07.07.2020 - 09:000

Mal di pancia o appendicite?

Riconoscere i sintomi chiave per evitare inutili corse in ospedale

Quando i bambini lamentano dolori all'addome, che nella loro semplicità definiscono mal di pancia, si tende generalmente ad ipotizzare cause legate all'alimentazione. A volte, però, la situazione può essere più complessa e si può trattare di appendicite, ovvero l'infiammazione di un piccolo organo a forma di sacco che si trova nella parte bassa dell'addome a destra. L'appendicite è il principale motivo di intervento chirurgico nei bambini ed è un problema che si risolve solitamente senza complicazioni. 

Quali sono i sintomi dell'appendicite acuta? Prima di tutto l'età: tra i 10 e 30 anni. Raro, ma non impossibile, che si verifichi nei bambini piccoli o negli adulti. Il dolore è abbastanza significativo: all'inizio non è ben definito e viene localizzato vicino l'ombelico, ma entro un paio di giorni diventa più forte e si sposta a destra, nella parte bassa dell'addome. Dopo il dolore addominale arriva il vomito ed anche il rifiuto del cibo. Il piccolo paziente comincerà a mangiare sempre meno sino a digiunare completamente a causa di una sensazione di malessere sempre più forte. 

Per lo stesso motivo, il bambino tenderà a stare fermo il più possibile visto che ogni movimento acutizza il dolore. La prova più evidente in caso di appendicite è quella del salto, detta anche segno del balzello, poiché diventa assai doloroso camminare, ma soprattutto saltellare. Diminuzione della motilità intestinale, con ridotto o impossibile transito di feci e gas, e febbre sono due sintomi relativi poiché all'inizio dell'infiammazione ci può essere diarrea, mentre la febbre può essere anche bassa o del tutto assente. Inevitabile la grande irritabilità del bambino che a causa del dolore sarà praticamente inconsolabile. 

Esclusi altri malesseri dalla sintomatologia simile, come stipsi e gastroenterite, e verificati più di due sintomi tra quelli indicati come tipici dell'appendicite è necessario recarsi al pronto soccorso. È bene osservare sempre il bambino nell'insieme delle sue manifestazioni ricordando che è inutile allarmarsi eccessivamente, ma è rischioso trascurare sintomi duraturi che in caso di appendicite possono portare alla peritonite, ovvero la perforazione dell'appendice infiammata.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 20:23:01 | 91.208.130.87