Segnala alla redazione
Deposit
TI.MAMME
13.02.2020 - 08:000
Aggiornamento : 11:26

Pediculosi: l'incubo di ogni mamma

Come eliminare e prevenire i pidocchi dai capelli di grandi e piccini in modo naturale

Bambini sani e felici è il mantra di ogni genitore impegnato a garantire il benessere dei propri pargoli. Figli in salute, sereni, ordinati e con un buon rendimento scolastico è il paradiso di ogni mamma, va bene: anche la casa pulita e la cena pronta, ma i figli di più! Ed è per questo che basta sentire una parolina semplice per annullare l'equilibrio anche mentale della genitrice. 

Ammettiamolo: ogni mamma alla parola «pidocchi» sgrana gli occhi mentre sente i peli delle braccia rizzarsi. E nella sua mente si accende un dispositivo di allarme che richiama idee di sudiciume e piani di intervento a base di polveri, pettinini e shampoo specifico. Le più integraliste cercano anche un posto sicuro per incenerire sciarpe cappelli e copri guanciale, ma è una minoranza controllabile. Ma la pediculosi, l'infestazione da pidocchi, non è la fine del mondo!

Prima di tutto sfatiamo il mito della sporcizia: i pidocchi amano il pulito. E non sanno saltare, quindi, è errata la convinzione che essi balzino felici da una testolina all'altra come novelli conquistatori di cuoio capelluto. Ci si scambia i pidocchi stando a contatto ravvicinato o scambiandosi pettini e cappelli, a prescindere dall'età e dal colore dei propri capelli. Si è sicuri di averli se, insospettiti dal continuo prurito provocato dalla loro puntura, scopriamo sulla nostra testa la presenza di uova (simili alla forfora) - lendini -, insetti neonati  - detti ninfe - piccoli e rossastri, o adulti neri.

Cosa fare? Ecco qualche rimedio naturale. Passare quotidianamente un pettine a maglie fini, magari bagnato di aceto, tra i capelli: così si eliminano le uova. Sempre con l'aceto, unito in parti uguali con del vino bianco, si può preparare una lozione da versare sui capelli lavati ed ancora umidi prima di chiuderli in un sacchetto di plastica per 10 minuti.  Trascorso il tempo di posa, basterà risciacquare bene e garantire così l'eliminazione di uova ed insetti e prevenirne il ritorno.

Altri infusi naturali contro la pediculosi sono a base di eucalipto, aglio e rosmarino, ricchi di sostanze detestate dai pidocchi ed in grado di detergere profondamente e disinfettare. Importante è trattare anche fermagli, pettini, spazzole oltre a sciarpe e cappelli: lavare tutto con acqua bollente sarà sufficiente. Mentre i peluches potranno essere lavati a secco con il bicarbonato.

Per evitare l'odore particolare di queste sostanze, si può preparare una lozione a base di olio essenziale di tea tree, olio di oliva ed olio essenziale di lavanda . Ora, se vi state grattando insistentemente la nuca è probabilmente solo suggestione, ma controllate bene perché quello è il posto di raccolta preferito dai pidocchi!

In ogni caso è bene sempre rivolgersi anche al farmacista, che potrà consigliare il prodotto più efficace. 

Qui trovate le direttive cantonali


TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-07 07:24:20 | 91.208.130.87