Segnala alla redazione
Deposit
TIMAMME.CH
11.01.2020 - 08:000

Pasti in famiglia e rendimento scolastico

Mangiare a casa con mamma e papà migliora la salute ed i voti dei bambini

"Chi non mangia in compagnia o è un ladro o è una spia": l'abbiamo sentito dire tutti almeno una volta, interrogandoci sul perché di questa rima che fa il pari con il detto secondo il quale "chi mangia da solo si strozza di malinconia". Se le tradizioni popolari non risparmiano moniti e consigli, anche studi più specifici evidenziano l'importanza di non mangiare da soli per evitare stress ed alimentazione errata.

Tornano così alla ribalta i pasti in famiglia che pare facciano bene ad adulti e piccini. Stando ad uno studio pubblicato sul Journal of Family Psychology, i bambini che trascorrono il tempo a tavola con i propri genitori beneficiano di un momento educativo dal quale imparano a condividere scoperte e racconti, ma anche abitudini alimentari corrette. Non solo: questi bambini avranno anche migliori voti a scuola e risulteranno essere più sani e socievoli.

La condivisione con i genitori durante i pasti, stando alle statistiche, riduce i problemi comportamentali dei più piccoli ed insegna loro a ricorrere al dialogo anche nei momenti di disaccordo. E siccome sedersi insieme a tavola è anche bello, oltre che utile, diventa opportuno favorire questa abitudine per il benessere e la serenità dei piccoli e di tutta la famiglia.


TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 19:11:15 | 91.208.130.85