Segnala alla redazione
Deposit
TIMAMME.CH
03.12.2019 - 08:000

Rodrigo, nato senza volto per una svista del ginecologo

Sospeso il medico che ha ignorato i problemi emersi durante la gravidanza

È stato soprannominato «il bambino senza volto», ma si chiama Rodrigo ed è nato presso l'Ospedale Sao Bernardo di Setùbal, in Portogallo, il 7 ottobre scorso. Il soprannome deriva dalle gravi anomalie che lo affliggono: mancanza di naso ed occhi, oltre che di una parte del cranio, e la situazione clinica derivante non lascia molte speranze di sopravvivenza. Il piccolo, però, nonostante l'iniziale previsione di vita di poche ore, si è mostrato forte e combattivo facendo registrare progressivi miglioramenti che, dopo 40 giorni di ospedale, gli hanno permesso di tornare a casa con i suoi genitori.

Le sue condizioni, ovviamente, non sono del tutto normale e ci sono ancora problemi respiratori da dover fronteggiare, insieme alle lesioni cerebrali che si uniscono alla sordità ed ai problemi alla bocca. Per questo a Rodrigo è garantita l'assistenza quotidiana di un team medico che affiancherà l'amore e la speranza di mamma e papà, sempre tanto fiduciosi. La storia. L'assistenza degli esperti pediatri sarà un aiuto prezioso per il piccolo e la sua famiglia costretti a far fronte ad una situazione del tutto inaspettata. La coppia, infatti, era stata regolarmente seguita durante tutta la gravidanza, la futura mamma esa stata sottoposta a tre ecografie dalle quali non era emerso alcunché di preoccupante secondo il ginecologo che seguiva la donna, il dottor Artur Carvalho. Un quarto esame ecografico in 5D, invece, svolto al sesto mese di gestazione presso un'altra struttura, aveva rivelato possibili problemi. Ogni dubbio relativo alla salute del nascituro era stato fugato dal ginecologo della coppia che aveva spiegato come la posizione del feto, a volte, possa rendere invisibili alcune parti del corpo. Al momento della nascita, la triste realtà si è profilata e, dopo l'iniziale sgomento, i genitori di Rodrigo hanno sporto denuncia contro il dottor Carvalho, prontamente sospeso per negligenza dall'ordine dei medici portoghesi.

Il provvedimento di sospensione avrà la durata di sei mesi, ma nel frattempo il fascicolo aperto a carico del medico si è arricchito di ulteriori denunce, simili a quella dei genitori di Rodrigo, risalenti anche a vent'anni or sono. Parte di esse sono state archiviate, mentre sei contestazioni del 2013 a carico dello specialista incriminato sono ancora aperte ed, insieme alle ulteriori accuse di negligenza avanzate da altri genitori che si sono rivolti ai media portoghesi, permetteranno lo svolgimento di ulteriori indagini penali a carico di Carvalho.

Lontano dalle beghe legali che nulla, comunque, riportano al suo assetto normale, la vita di Rodrigo e dei suoi genitori continua tra mille cure ed attenzioni, in attesa di un futuro che nessuno può immaginare o pronosticare.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 16:22:58 | 91.208.130.87