Deposit
ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
6 ore
Perché non provare il glamping quest'estate?
L'esperienza di Jenny, di Mini Me Explorer, alla scoperta della struttura a Gordevio
TI.MAMME
2 gior
In gravidanza bisogna mangiare per due?
Alimenti ed accorgimenti per il giusto apporto calorico durante la gestazione
TI.MAMME
3 gior
La curiosità che aiuta a crescere
È dovere dei genitori aiutare i bambini a sviluppare interessi
TI.MAMME
4 gior
Il bon ton del make up
Truccarsi senza errori è possibile, vediamo come
TI.MAMME
5 gior
Paura del coronavirus, OMS preoccupata per i progressi dell'allattamento al seno
Il latte materno salva la vita dei bambini in quanto fornisce anticorpi che proteggono da molte malattie infantili
TI.MAMME
5 gior
Sindrome del figlio unico: verità o leggenda?
L'educazione ricevuta è la reale discriminante nel comportamento di qualsiasi bambino
TI.MAMME
6 gior
Giochi di ruolo che aiutano a crescere
Travestirsi è il modo più divertente che i bambini hanno per esprimersi
TI.MAMME
1 sett
Una passeggiata alla scoperta dell'Alpe Bolla, Monte Brè e Boglia
Ideale se i bimbi hanno voglia di camminare. L'esperienza di Nazarena, di Mini Me Explorer
TI.MAMME
1 sett
Daltonismo nei bambini: come scoprirlo
Accorgimenti e suggerimenti per affrontare il disturbo senza difficoltà
TI.MAMME
1 sett
Bellezza artificiale, risultato naturale
La ricerca della felicità a volte passa attraverso un filler
TI.MAMME
1 sett
Occhiali da sole per bambini: sfizio o necessità?
Un accessorio importante per proteggere anche la vista dei più piccoli
TI.MAMME
1 sett
Meglio un abbraccio di pane e cioccolato
Come evitare l'emotional eating nei bambini
TI.MAMME
2 sett
Moda sostenibile per tutta la famiglia
Come trovare in rete i brand davvero ecofriendly?
TI.MAMME
2 sett
Le tante anime dell'aceto
I molteplici utilizzi di uno tra gli ingredienti più diffusi ed utilizzati in casa
TI.MAMME
2 sett
Bambini e gatti: accoppiata vincente
I felini domestici migliorano la salute e la vita dei piccoli
TI.MAMME
2 sett
Riapre anche il Museo in erba con la mostra “Il Pianeta che vorrei”
Dal 18 maggio i più piccoli potranno scoprire un mondo dove i paesaggi fanno da sfondo
TI.MAMME
30.11.2019 - 08:000

Il fantasma di Diana dietro Kate e Meghan

Il mito della principessa di Galles rivive e si trasforma nella vita delle sue nuore

Si chiama gossip perché «impicciarsi dei fatti dei vip» suona meno virtuoso, però la sostanza non cambia, ed a tutti garba, più o meno, sbirciare nella quotidianità di personaggi in vista, protagonisti o eredi di storie ammirate e, forse, un po' invidiate. E così, alla ribalta della cronaca rosa ci sono sempre tanti volti noti con le loro storie, inevitabilmente passate al setaccio della curiosità di chiunque sfogli una rivista o segua un rotocalco televisivo. Star, politici, calciatori e teste coronate sono sicuramente il poker più ambito e, tra questi, il mondo dei sovrani conserva un fascino particolare fatto di castelli, feste, litigi e pettegolezzi spicci.

I social si sbizzarriscono con la creazione di pagine dedicate ad uno o all'altro dei membri di una famiglia reale e tra queste la preferita dei bookmakers del gossip è quella inglese. Se il piccolo George, figlio del duca e della duchessa di Cambridge con il suo visetto espressivo è già sovrano indiscusso dei meme più divertenti, i suoi genitori, a tutti noti semplicemente come William e Kate, furoreggiano nella cronaca mondana. Ovviamente non da soli, altrimenti il divertimento sarebbe dimezzato. A tenere banco con loro ci sono anche Harry, fratello di William, e sua moglie Meghan. Rimbalzano le notizie di presunte rivalità tra cognate, sgarbi alla regina Elisabetta ed insubordinazioni al protocollo reale, ma ogni chiacchiera si zittisce quando spunta il nome di lady Diana. Indimenticata prima moglie del principe Carlo, principessa triste per definizione, icona di stile, filantropa ed, ovviamente, protagonista della cronaca rosa mondiale, lady D vive nel cuore dei gossippari di tutto il mondo. Il destino che ha colpito l'allora principessa di Galles è noto a tutti, ma nessuno ne parla ancora, forse per decenza o per una sorta di inconscio senso di colpa. Nella notte del 31 agosto 1997, la macchina sulla quale viaggiava Lady D sfuggiva ai paparazzi, ovvero i cacciatori di scoop che alimentano l'insaziabile pubblico e che, in quell'occasione volevano immortalarla con il suo accompagnatore. In realtà l'ultima notizia che è stato possibile scrivere su di lei è che è morta proprio in quell'auto. Ma questa cronaca è troppo amara e si preferisce non raccontarla ancora, scegliendo un altro tipo di notizie, più leggere. Diana diventa, così, il termine di paragone più alto al quale oggi vengono rapportate le mogli dei suoi figli, entrambe giovani e belle, con due caratteri diversi, ma ugualmente sopra le righe di un protocollo austero.

Ed ecco che il raffronto è inevitabile perché anche la principessa di Galles era come intrappolata nella fatidica gabbia dorata, ma a differenza delle nuore aveva a lungo ridimensionato anche il sorriso, rispondendo alle aspettative dell'etichetta di corte. Kate Middleton e Meghan Markle sembrano più sanguigne ed al passo con i tempi. La regina Elisabetta, forse addolcita da qualche anno in più, è meno rigida con loro che, oltretutto, hanno l'appoggio incondizionato dei propri mariti e chiedono di vivere anche in modo più confacente alla propria età ed alle esigenze della vita moderna.

La stampa, tutta presa dal continuo confronto tra le tre reali di ieri e di oggi, continua a frugare nella vita della famiglia reale tutta e di ogni suo componente. I conoscitori della vita di corte, narrano che la principessa di Galles, pur sostenendo sempre le scelte dei propri figli, potendole conoscere, sarebbe andata più d'accordo con Kate che con Meghan, più simile di carattere alla suocera. Ma l'ex attrice americana è anche più istruita di Diana, così come la cognata Kate, e più consapevole del proprio ruolo. Queste differenze e l'identità delle duchesse le rendono diverse da lady D. I caratteri ribelli propri delle tre donne si declinano diversamente anche in virtù dell'epoca in cui hanno vissuto e del loro retaggio culturale e sociale. Se l'ex principessa di Galles apparteneva di famiglia all'aristocrazia britannica ed aveva una formazione più consona a quel lignaggio, le sue nuore sono più evolute. Sono colte ed istruite, vivono la modernità del loro tempo e non si arrendono ai dettami di corte nell'educazione dei propri figli. Certo Lady Diana le batte entrambe, per classe, eleganza, amicizie famose e persino tristezza. La sua abilità involontaria a rendere i propri look iconici, ritorna nel tocco da ignara influencer di Kate, che ha segnato la fortuna di brand popolari e grandi maison ad ogni apparizione pubblica.

Meghan ha l'allure della star di Hollywood e richiama l'attenzione delle modaiole del pianeta sempre attente agli accessori sfoggiati dalla duchessa di Sussex. Ma l'errore commesso dalla stampa sembra essere sempre lo stesso: creare sceneggiature intorno ai fatti di casa Windsor. Le giovani duchesse vengono indicate come l'incarnazione di una sorta di vendetta di lady Diana nei confronti dell'eterna rivale Camilla. La loro presenza ruba puntualmente la scena all'attuale moglie di Carlo, i gioielli che indossano erano stati della principessa di Galles e persino questo richiama più attenzione dell'intera vita di Camilla.

Ma se fantasticare e vendicare la memoria della principessa triste è lecito per chiunque, è importante evitare di commettere l'errore di condizionare le esistenze di Kate e Meghan con un interesse morboso per ogni loro gesto, braccandole con una curiosità che diventa ossessiva ed assillante e rischia di trasformarsi in una condanna, in un'insana mania per il gossip sfrenato che miete le sue vittime tra le vite patinate dei vip. 

 


TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-01 14:50:00 | 91.208.130.87