Segnala alla redazione
TI.MAMME
28.10.2019 - 09:010
Aggiornamento : 16:04

Scoprire i fortini della fame con tutta la famiglia

Un percorso di circa due ore accoglie grandi e piccini. Ecco l'esperienza di Alexandra, di Mini Me Explorer

Fanno parte della storia ticinese, ed è anche possibile visitarli. Stiamo parlando dei Fortini della fame di Camorino. Ecco l'esperienza di Alexandra di Mini Me Explorer

Perché si chiamano i "fortini della fame”? 
«Si chiamano così perché a metà del 1800 i lavoratori ticinesi furono espulsi dalla Lombardia a causa di varie rappresaglie tra le due regioni, e si trovarono senza lavoro e ridotti alla fame. Il Canton Ticino per fronteggiare la crisi e ridare lavoro al suo popolo, decise così di edificare una serie di opere pubbliche tra cui una linea fortificata nel territorio di Camorino, di cui fanno parte per l’appunto i 5 “fortini della fame”».

Quanto dura il sentiero didattico? È adatto a bambini piccoli con passeggini?
«Il percorso didattico dura all’incirca due ore. Non è possibile percorrerlo con il passeggino poiché la quarta e la quinta torre si trovano all’interno del bosco e sono raggiungibili unicamente percorrendo il sentiero boschivo». 

È possibile visitare altro nelle vicinanze dei fortini?
«Dopo la visita dei fortini noi abbiamo approfittato per far divertire i bambini al parco Motto Grande; una piccola riserva naturale comprendente un parco giochi e un biotopo (si trova in Via al Mòtt a Camorino, a cinque minuti a piedi dalla fine del percorso dei fortini). In alternativa si può completare la giornata recandosi a Bellinzona e i ammirando i suoi Castelli (che ricordiamo sono patrimonio dell’Unesco)».

 

Per approfondire clicca qui

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:18:40 | 91.208.130.86