Segnala alla redazione
TI.MAMME
11.10.2019 - 17:000

Al via il Festival delle Marionette

Si comincia sabato con lo spettacolo "La Storia del burattini, ombre, marionette". Spettacoli per grandi e piccini

Torna la festa attesa da adulti e ragazzi. Sabato 12 e domenica 13 ottobre, al Teatro Foce, si alzerà il sipario sul 37° Festival Internazionale delle Marionette. Per questo primo weekend di viaggio nel mondo del sogno e della fantasia Michel Poletti e la sua Compagnia hanno scelto tre spettacoli significativi, di stili e tecniche diversi.

Sabato 12, alle ore 15.00, I Burattini dei Ferrari raccontano la "Storia di burattini, ombre, marionette". La compagnia di Parma svela così per la prima volta segreti e misteri delle marionette, da Topo Gigio ad Arlecchino fino alle ombre cinesi. Questo divertente “documentario dal vivo” è programmato appositamente per una festosa ma anche istruttiva apertura del Festival: consente di meglio avvicinarsi alla lunga e meravigliosa storia degli attori di legno. Dopo lo spettacolo nessuno si chiederà più se il burattino ha i fili e la marionetta s’infila come un guanto ... Consigliato per tutti, dai 5 anni.

Domenica alle ore 11.00 andrà in scena il Teatro Glug, con "I vestiti nuovi dell’Imperatore:" un allestimento divertente e coinvolgente con burattini, musica e colpi di scena, tratto dalla simpatica favola di Andersen. Uno spettacolo suggestivo particolarmente adatto ai piccoli spettatori, dai 4 anni in su. I vestiti nuovi dell’Imperatore è una delle più belle produzioni del Teatro Glug, una compagnia toscana applaudita diverse volte al Festival.

Infine, sempre domenica, alle ore 16.00, il Festival accoglie il giovane ed originale artista argentino Roberto White, con i suoi "Personaggi misteriosi". È uno spettacolo composto da sette piccole storie poetiche e divertenti, senza testo, adatto ad un pubblico di ogni età, quindi anche agli adulti. Unisce marionette, mimo e teatro d’oggetti per dare vita alla passerella delle sue misteriose, intriganti e spesso buffe creature. Roberto White è stato, diversi anni fa, une delle più originali scoperte del Festival.

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 19:16:25 | 91.208.130.89