Segnala alla redazione
Deposit
ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
3 ore
Poliomielite: il virus che fa sempre paura
Domani, 24 ottobre, è la giornata mondiale per ricordare i pericoli di una malattia non ancora sconfitta
TI.MAMME
1 gior
Disturbi alimentari: Nenuco, la bambola della discordia
Il giocatolo accusato di insegnare ai bambini a rifiutare il cibo. La difesa dei produttori
TI.MAMME
1 gior
Centro Tenero: l'anniversario è uno spettacolo
In programma spettacoli circensi e un ricco concorso con mi-gliaia di premi in palio
TI.MAMME
2 gior
Una gita alla Glasi di Hergiswil
Alla scoperta del vetro insieme a tutta la famiglia. L'avventura di Augusta, di Mini Me Explorer
TI.MAMME
3 gior
Rapporto scuola-famiglia, un incontro per discuterne
L'appuntamento è per mercoledì 23 ottobre presso la sede luganese della Croce Rossa Svizzera
TI.MAMME
4 gior
"La Pulce di Caslano" per scambiare giochi e vestiti
Il progetto, ideato da Krystyna, ha preso avvio a gennaio, e ha già riscontrato un notevole successo
TI.MAMME
5 gior
Agendina, l'agenda per i bambini
Feste, sagre, spettacoli e molto altro ancora
PAID POST
6 gior
Caduta dei capelli dopo la gravidanza: ecco come contrastarla
Evitare prodotti aggressivi, spazzolare la chioma in maniera corretta, e l'utilizzo di alcuni integratori. Ecco i consigli della Farmacia Contrada dei Patrizi di Viganello
TIMAMME.CH
1 sett
I dolori della crescita tra mito e realtà
Diagnosi e cura di un fenomeno infantile diffuso e spesso non riconosciuto
TI.MAMME
1 sett
Quando i nonni hanno l'Alzheimer
La malattia spiegata ai bambini, consigli per comprendere e consolare
TI.MAMME
1 sett
Una gita sul Monte Brè
Un modo semplice per vedere la città dall'alto, ed è adatto anche ad una gita con i bambini
TI.MAMME
1 sett
Cancro al seno: prevenzione e ricerca sempre più alleate
Scoperta una molecola contro le metastasi. La verità di chi ce l'ha fatta
TIMAMME.CH
1 sett
I paladini vip della causa ambientale
Dalla barba di Aquaman agli scioperi di Greta Thunberg: le iniziative delle star... green
TI.MAMME
1 sett
Al via il Festival delle Marionette
Si comincia sabato con lo spettacolo "La Storia del burattini, ombre, marionette". Spettacoli per grandi e piccini
TI.MAMME
1 sett
Agendina, l'agenda per i bambini
Feste, spettacoli, appuntamenti e molto altro ancora
TI.MAMME
06.10.2019 - 08:000

Donne incinte: un assorbente "intelligente" sorveglia parti prematuri

Una volta tolto l'assorbente, i dati vengono trasmessi tramite un'applicazione agli smartphone della paziente e del suo ginecologo

 

Ricercatori dell'Ospedale universitario (CHUV) e del Politecnico federale di Losanna (EPFL) hanno sviluppato un assorbente "intelligente" destinato a sorvegliare i rischi di parti prematuri. Obiettivo: evitare inutili ricoveri in ospedale.

«Circa il 10% delle donne incinte partorisce prematuramente», ha spiegato David Baud, capo del servizio ostetricia presso lo CHUV. «In caso di sospetto parto prematuro, la soluzione finora era di dover ospedalizzare le donne per lunghi periodi al fine di sorvegliarle», ha aggiunto lo specialista, citato oggi in comunicato dell'Ospedale universitario vodese.

In occasione di un incontro con collaboratori del Laboratorio d'elettronica per le scienze della vita dell'EPFL, specializzato nella creazione di mini-sistemi di biosensori, il dottor Baud ha parlato di questa problematica e del suo auspicio di sviluppare una soluzione che non implichi un lungo ricovero superfluo in ospedale per sorvegliare tali donne.

Hanno allora immaginato insieme la creazione di un nuovo prodotto: un assorbente igienico capace di confermare una sospetta rottura del sacco amniotico e predire un rischio di parto prematuro nei quindici giorni che seguono l'uso dell'assorbente.

Analisi delle secrezioni - Un micro-sistema è stato sviluppato al fine di essere introdotto nell'assorbente. Per conoscere i rischi di un parto prematuro, la donna dovrebbe portarlo una volta alla settimana durante un breve periodo.

Esso raccoglie le secrezioni vaginali che sono in seguito analizzate dal micro-sistema. Una volta tolto l'assorbente, i dati vengono trasmessi tramite un'applicazione agli smartphone della paziente e del suo ginecologo.

L'affidabilità del test è molto buona, ha assicurato il dottor Baud: «Tale test esiste già ed è praticato negli ospedali. Necessita tuttavia un esame da parte di un medico e un'eventuale ricovero».

Una richiesta di brevetto è stata appena depositata a nome dello CHUV e dell'EPFL per questo prodotto, di recente ricompensato nel quadro del programma Venture Kick. I ricercatori ultimeranno il prototipo, poi lo testeranno nell'ambito di uno studio. Parallelamente verrà creata una start-up.

 

ats ans

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 11:01:44 | 91.208.130.86