Deposit
ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
1 gior
Aiutare i bambini a liberare la loro genialità
Inclinazioni personali e valori educativi per crescere i piccoli plusdotati
TI.MAMME
2 gior
Giornata internazionale a scuola a piedi, un successo anche in Ticino
A Stabio si è svolto l'evento principale, insieme al pinguino Pango
TI.MAMME
2 gior
Ipertensione gravidica e vampate di calore sono collegate?
I due fenomeni possono essere sintomo di patologie cardiovascolari
TI.MAMME
3 gior
Rischio soffocamento nei bambini
Come evitare il pericolo di asfissia nei più piccoli mentre mangiano
TI.MAMME
4 gior
La sfida del cambio del pannolino
Genitori alle prese con l'animato rifiuto dei piccoli durante la fase anale
TI.MAMME
5 gior
Trasporto sicuro anche in bici
Ogni anno, circa 8500 bambini si infortunano in incidenti stradali. L'UPI ha pubblicato un nuovo video sulla prevenzione
TI.MAMME
5 gior
La marsupioterapia che aiuta i prematuri
La tecnica che dona beneficio in condizioni di particolare fragilità dei neonati
TI.MAMME
6 gior
Bambini transgender: disforia di genere o confusione?
Cosa fare quando i piccoli dichiarano di riconoscersi nel sesso opposto
TI.MAMME
1 sett
Mamma e papà: se il bambino li chiama per nome
Le strategie infantili per capire ed imparare ad usare le parole giuste
TI.MAMME
1 sett
I disturbi alimentari in età adulta
Sempre più frequenti i casi di over 40 anoressici
TI.MAMME
1 sett
Sport per tutti: Gym-Abili si presenta
Appuntamento per sabato 12 settembre, alle 14.00 presso la palestra Palagym di Villa Luganese
TI.MAMME
1 sett
Da selvaggi a damerini anche a tavola
Buon esempio e coinvolgimento eliminano le brutte abitudini dei piccoli
TI.MAMME
1 sett
Coronavirus: trovata la causa che scatena l'infiammazione nei bimbi
La scoperta apre la strada a test specifici per la diagnosi precoce
PAID POST
19.09.2019 - 08:000

Zucchero: effetti sul corpo e sulla mente di grandi e piccini

Quali i suoi effetti sulla pelle? A queste e altre domande risponde la Farmacia Contrada dei Patrizi di Viganello

Una volta ci dicevano che lo zucchero faceva bene ai bambini. Ora si sta assistendo al fenomeno contrario. Ma quanto e quale zucchero bisogna dare ai bambini? Abbiamo girato queste e altre domande al team della Farmacia Contrada dei Patrizi di Viganello. 

«Innanzitutto bisogna distinguere tra zuccheri semplici e zuccheri complessi. I primi sono caratterizzati generalmente da una facile digestione e da un rapido assorbimento da parte del nostro corpo. I carboidrati complessi sono invece più lentamente digeribili.L’uso eccessivo dello zucchero semplice a tavola, ma sempre più spesso anche durante merende e spuntini, è da limitare, in quanto il picco glicemico che si verifica nel sangue causa un affaticamento del pancreas, la ghiandola addetta alla produzione di insulina e glucagone, due ormoni coinvolti nella regolazione della glicemia. Tutto questo oltre ad aumentare il rischio di carie ai denti!

Abusare di un consumo eccessivo di zuccheri semplici è un comportamento da evitare, in quanto, essendo questi assorbiti molto velocemente, non creano il senso di sazietà che avvertiamo con altri alimenti, e questo porta inevitabilmente a mangiare di più, avviandoci al sovrappeso; in secondo luogo possono provocare calo della resa e della concentrazione nel lavoro e nello studio».

Molte persone stressate si rifugiano nei dolci, abbuffandosi. È un fattore psicologico o c'è un aumento di cortisolo? Cosa provoca nel corpo?

«Il cortisolo viene prodotto nel nostro corpo per regolare il metabolismo, diminuire le infiammazioni e controllare il livello degli zuccheri nel sangue. La sua concentrazione può aumentare in maniera eccessiva in seguito a periodi di sovraccarico psico-fisico, come possono essere situazioni familiari difficili, lavoro pesante, esercizi fisici intensi ma anche diete scorrette e poco equilibrate e per questo motivo viene anche detto “ormone dello stress”. Anche il digiuno aumenta la concentrazione di cortisolo. Le conseguenze di un suo eccesso sono varie e tutte negative, dall’ipertensione alla debolezza, ad alterazione del ciclo mestruale e a maggiore suscettibilità alle infezioni.

Ci sono persone in cui lo stress può influire sull’appetito, portando a mangiare di più, soprattutto alimenti dolci, considerati maggiormente “consolatori”. Per mantenere il cortisolo a livelli normali è invece necessario ridurre i cibi ad alto indice glicemico, che hanno quindi effetti di innalzamento della glicemia».

È vero che lo zucchero fa male alla pelle (infiamma e velocizza l'arrivo delle rughe), nel caso affermativo perché?

«L’utilizzo dello zucchero non è da demonizzare al fine di migliorare lo stato di salute della pelle, anche se, l’alimentazione, come sempre, è essenziale per mantenerci in salute».

Lo zucchero crea dipendenza, come mai?

«Il consumo eccessivo di zuccheri raffinati, quali bibite, dolciumi e molti altri preparati industriali, porta a sviluppare sia reazioni neurochimiche a livello dei centri del cervello sia comportamenti del tutto simili a chi assume droghe psicoattive, alcol e sigarette. Tutte queste sostanze danno dipendenza e assuefazione, e conseguente possibile astinenza. Infatti secondo studi scientifici, quando si fa un uso smodato di zuccheri, i livelli del neurotrasmettitore dopamina aumentano, dando un senso di benessere. Il problema si riscontra nel momento in cui i valori di dopamina diminuiscono e il nostro corpo entra nel meccanismo di compensazione: introdurre nuovamente zuccheri per ritornare allo stato di euforia precedente».   

Quali effetti si hanno sui bambini se assumono zucchero?

«Generalmente viene sconsigliato di fumare e consumare alcolici alle neo mamme, ma anche un uso eccessivo di zuccheri raffinati potrebbe creare danni ai bambini, già durante la gravidanza e continuando poi con l’allattamento. Non si parla di zuccheri contenuti naturalmente negli alimenti, ma in quelli aggiunti sia a livello domestico che industriale. Gli effetti riscontrati sono molteplici: predisposizione del bambino a sovrappeso e obesità; steatosi epatica causata da un aumento dei livelli di acido urico, prodotto dal consumo eccessivo di fruttosio; iperattività legata a cali di attenzione e concentrazione e possibili conseguenti problematiche nel rendimento scolastico

Dubbi? Domande? Non esitate a contattarci

 

Questo articolo a pagamento è realizzato per conto di Farmacia Contrada dei Patrizi

 

».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 23:44:03 | 91.208.130.89