Segnala alla redazione
ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
19 ore
Ecco cosa visitare a Zurigo con tutta la famiglia
Non solo il Museo della Fifa o lo Zoo, la città è piena di sorprese. Augusta di Mini Me Explorer racconta la sua esperienza all'Osservatorio Urania
TI.MAMME
1 gior
I genitori alle prese con l’adolescenza dei propri figli
Genitorinsieme organizza a Locarno un nuovo gruppo d’incontro per padri e madri di preadolescenti e adolescenti.
TI.MAMME
1 gior
Let's Science! Mostra e fumetti per grandi e piccini
Ideata e sceneggiata dagli studenti di quattro classi delle scuole medie ticinesi su temi legati alla salute. Sabato 16 novembre l'incontro con l'astronauta Nespoli
Ti.MAMME
2 gior
MiniMove arriva anche a Bellinzona
Dopo Lugano e Mendrisio, anche i bambini della capitale potranno usufruire gratuitamente delle palestre aperte la domenica
TI.MAMME
3 gior
Agendina, l'agenda per i bambini
Fiere, spettacoli, appuntamenti e molto altro ancora
TI.MAMME
4 gior
Parte la 21esima stagione teatrale di Minispettacoli
La compagnia "Inti Tales" porterà in scena lo spettacolo "Storia d'amore ed alberi", domenica 10 novembre a Minusio
TI.MAMME
5 gior
Gravidanze a rischio con idrope fetale e sindrome dello specchio
I pericoli per mamma e bambino in presenza di liquidi in eccesso durante la gestazione
TI.MAMME
6 gior
Siamo tutti a rischio tsunami?
Maggiore consapevolezza per affrontare un pericolo che non riguarda solo gli oceani
TI.MAMME
1 sett
Le castagne nella tradizione ticinese
Augusta di Mini Me Explorer ci racconta la sua esperienza alla ricerca di castagne con i bambini
Ti.MAMME
1 sett
Nadia Comaneci, l'atleta del 10 perfetto
Sofferenza e coraggio della famosa ginnasta, costretta alla fame per gli obiettivi sportivi
TI.MAMME
31.07.2019 - 08:000

Metti un neonato in scatola

I vantaggi della tradizione finlandese della baby-box esportata in tutto il mondo

 

Il più famoso nella storia dormiva in una mangiatoia, per circostanze imputabili alla sua epoca, mentre oggi ci sono bambini che dormono in scatole di cartone. Senza dimenticare le realtà sociali di disagio e povertà che, qui, sarebbe troppo lungo e fuori tema analizzare, ci riferiamo alla tradizione finlandese di far riposare i neonati negli scatoloni. È una vera tradizione locale, nata nel secolo scorso ed ancora attuale. Dal 1930, infatti, il governo finlandese riserva alle neo mamme un bonus da scegliere tra un «pacco maternità» ed un voucher di 140 euro, secondo la valuta attuale.

Le mamme che optano per il pacco sono circa il 95% perché il suo contenuto vale molto più della sovvenzione in denaro. All'arrivo dello scatolone, infatti, ogni neonato riceve un corredo con tutto il necessario: scarpette, tutine, pannolini e bavaglini, un giochini per la dentizione ed un libro illustrato, accappatoio, asciugamano, salviette, crema, spazzola e forbicine, ma anche materasso, lenzuolo e trapunta con imbottitura di lana di pecora naturale o pelo di cammello. Mancano, invece, tettarelle e biberon per incoraggiare l'allattamento naturale al seno. Il contenuto del pacco maternità è cambiato adeguandosi ai cambiamenti delle epoche attraversate, così come il valore del bonus, ma ancora oggi è il regalo più scelto. Tutto il kit è contenuto in uno scatolone largo 43 centimetri e lungo 70, con le sponde laterali alte 27 centimetri che da contenitore diventa direttamente il primo baby-lettino, riparato ed accogliente. Non solo: gli scatoloni sono anche utili alla salute dei piccoli perché, negli anni, si sono confermati un valido aiuto contro la mortalità infantile, che in Finlandia ha un tasso di incidenza tra i più bassi nel mondo.

Il successo della baby-box ha superato i confini nazionali ed è arrivato anche in altri Paesi, dall'America al Sudafrica. Per riceverla le donne devono solo effettuare tutti i controlli sanitari prenatali previsti durante la maternità, e questo è un altro step importante per la salute di mamma e bambino che si aggiunge all'aiuto pratico dato direttamente dalla scatola, così da migliorare sensibilmente le prospettive di vita del bebè.

Ma come la scatola riduce la mortalità infantile? Far dormire i neonati nella scatola è stato il suggerimento dato dato dalle autorità sanitarie, originariamente, alle mamme finlandesi per sostenere la raccomandazione a non farli dormire nel letto con i genitori. Far dormire i piccoli nella scatola, insegna ai neo genitori che il piccolo deve avere uno spazio tutto suo, senza giocattoli e peluches vicino. Contro questo valore aggiunto della storica tradizione finlandese del pacco maternità, si sono mossi gli scienziati che hanno scritto sul British Medical Journal i propri dubbi sulla sicurezza della babybox.

Gli aspetti contestati dagli esperti sono: l'impossibilità di controllare il bambino nella scatola, a meno che non ci si affacci sopra; la scarsa praticità della scatola che, se posta in alto, rischia di cadere e, per terra, non è igienica. Insomma, l'approvazione degli scienziati per la scatola è valida solo sino all'arrivo di un lettino più consono, ma si fa fatica a credere che le mamme finlandesi abbandonino la consolidata ed apprezzata tradizione della baby-box per i loro pargoli.

 


TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 03:03:33 | 91.208.130.89