Segnala alla redazione
TIMAMME
16.07.2019 - 08:000

Estate e spannolinamento: è una regola valida?

Abituare i bambini all'uso del vasino è un passaggio da fare con calma, ma al momento giusto

 

La mitologia materna racconta vicende legate all'arte dello spannolinamento, evidenziando l'opportunità di praticarla in estate. Per questo molti genitori affrontano l'impresa nella stagione calda, predisponendosi volontariamente a questa fatica che, alla fine, deve essere una conquista per il bambino e non un obiettivo raggiunto dei genitori. Alla base di questa leggenda da sempre tramandata c'è un sottinteso accettabile, ma non vero in modo assoluto. Il costume può rappresentare l'approccio divertente alle mutandine ed il caldo può essere un ottimo motivo per eliminare gli ingombranti pannolini, ma lo spannolinamento in estate ha senso solo se il bambino è pronto a questo cambiamento. In caso contrario diventa una forzatura e può risultare anche dannoso.

Come si capisce se un bambino è pronto allo spannolinamento? Il fastidio per il pannolino e la curiosità per vasino e wc sono segnali significativi insieme all'abitudine, via via più decisa, a far capire a parole o a gesti, di aver bisogno del bagno. A questo fatidico momento si arriva aiutando il piccolo a capire cosa c'è oltre il pannolino. La regola fondamentale è quella di non stressare il piccolo. Incuriosirlo con il vasino, presentandolo come una sorta di gioco, può essere utile soprattutto per renderlo uno oggetto familiare, che magari inizialmente userà per qualsiasi uso al posto di quello per cui nasce. Un po' alla volta gli si farà capire a cosa serva davvero e lui vi avrà gia preso confidenza. Si arriva così al giorno fatidico per l'inizio dello spannolinamento che dovrà essere vissuto nella massima tranquillità, mettendo in conto anche qualche incidente di percorso. Tutti i componenti della famiglia devono essere pronti e solidali in questo iter di cambiamento e devono partecipare a tutte le sue fasi, compresa quella notturna. Durante la notte, infatti, si può pensare all'utilizzo del pannolino mutandina che tampona eventuali inconvenienti. Utili le raccomandazioni prima di dormire a chiamare per qualsiasi necessità, senza perdere la pazienza nel caso non avvenga.

Un inconveniente importante può essere la pupù, perché i bambini possono rifiutarsi di farla nel vasino o nel wc, con o senza riduttore, ed il motivo del rifiuto lo conoscono solo loro che possono aver avuto un inconveniente con il vasino del quale i genitori non si ricordano. Bisognerà cogliere l'occasione buona per ricreare un'atmosfera di fiducia e normalità, magari sfruttando una necessità impellente e l'assenza di pannolini, incoraggiando il piccolo per evitargli blocchi e festeggiando con lui il buon risultato.

Il cammino verso le conquiste è sempre faticoso, ma sembra sempre più lungo di quanto non sia e dopo ci saranno aneddoti da ricordare e corse in bagno con i piedi bagnati di pipì da raccontare ridendo. Dopo.



TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 15:40:12 | 91.208.130.87