Segnala alla redazione
TI.MAMME
18.06.2019 - 08:000

Tanti figli, tanto amore... e non solo

Pregi e difetti delle moderne famiglie numerose

 

Probabilmente non sono frutto di una pianificazione razionale, ma le famiglie numerose esistono e vivono in mezzo a noi! Con le loro virtù e le loro difficoltà, i nuclei familiari abbondanti, che contano almeno 3 o 4 figli, attirano inevitabilmente l'attenzione, inducendo a qualche considerazione. Se in passato era più facile imbattersi in famiglie con tanti figli, oggi non è più così scontato ed è inutile negarlo: spesso mettere al mondo più di un figlio è una decisione da prendere con la calcolatrice alla mano.
Con tutte le spese che incombono su una famiglia e sulla crescita dei bambini, concedersi qualcosa in più del figlio unico, in alcuni casi, diventa un lusso più o meno grande, piuttosto che un atto d'amore. C'è ancora, però, chi ha la fortuna ed il coraggio di avere una famiglia numerosa, chi con un briciolo di sana incoscienza fa pochi calcoli, convinto che «dove si mangia in tre, si può mangiare in quattro».

Ma come si organizzano le famiglie numerose? Per quanto concerne il mero aspetto economico, senza fossilizzarsi sui calcoli percentuali, in linea di massima esiste il principio del valore dei figli, in forza del quale si può accedere a benefici ed agevolazioni fiscali per le famiglie con 3 o più figli naturali, ma anche in affido e adottati. Praticamente, invece, come vive una famiglia numerosa? Seguendo la filosofia dell'organizzazione. Prima di tutto, ogni componente della famiglia, in base all'età, ha le proprie responsabilità da incentivare, eventualmente, con piccole ricompense. Questo consente che la vita domestica scorra senza troppi intoppi, riuscendo ad avere i giusti tempi per i doveri scolastici o lavorativi, lo svago e la condivisione del tempo oltre quello dei pasti. Argomento spinoso sono i litigi, perché ci sono e sono potenzialmente più dilaganti quando aumenta il numero dei possibili protagonisti. Indispensabile, in questo caso, è insegnare da subito che non serve alzare la voce e che le discussioni si fanno in modo tranquillo. Risulta utile fissare delle regole di civile convivenza e, se i contendenti sono piccoli, sarà opportuno che il genitore faccia notare la propria presenza senza intervenire.
L'organizzazione di base non è così meticolosa come può sembrare, perché si tratta di allargare il raggio di azione della vita domestica tradizionale. In più, in una famiglia numerosa non si correrà mai il rischio di sentirsi soli ed i momenti di convivialità saranno sempre delle occasioni per confrontarsi e scherzare invece di ammutolirsi davanti alla tv. Quando si è in tanti si impara presto a diventare flessibili ed accomodanti, i fratelli crescono nella logica dell'aiutarsi reciprocamente ed i genitori riescono persino ad aver più tempo a disposizione.

Ed in tempo di vacanze? La parola d'ordine è ancora organizzazione. Esistono offerte e pacchetti specifici, (basta consultarli con un po' di anticipo!), con i quali provvedere all'aspetto economico. In vista della partenza, poi, ognuno avrà il suo compito come nella quotidianità. Se ogni figlio sa provvedere all'ordine dei propri spazi ed indumenti ed all'igiene personale, saprà anche preparare la propria valigia, da far controllare alla mamma solo per scrupolo. In una famiglia numerosa sicuramente non mancheranno le difficoltà, perché nessun nucleo familiare vive costantemente in una favola. Ma ci saranno anche soddisfazioni e risate, complicità e condivisione, ma soprattutto la consolazione e la certezza quasi assoluta di avere qualcuno capace davvero di comprenderci ed amarci.



TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-19 11:17:45 | 91.208.130.86