Segnala alla redazione
TI.MAMME
12.06.2019 - 08:000

Gemelli: legami misteriosi ed identità distinte

Il rapporto speciale che i genitori devono saper gestire a beneficio dei piccoli

 

C'è chi parla di legame e chi di simbiosi, chi annovera particolari facoltà e chi si perde dietro molteplici curiosità: alla base rimane la realtà del vincolo particolare tra persone con lo stesso patrimonio genetico, nate nello stesso frangente, i gemelli. Intesa particolare, grande affinità e straordinaria empatia sono le caratteristiche principali tra i membri di una coppia gemellare, ma non manca anche la citazione di facoltà molto speciali che, pare, sconfinino nel paranormale. Un po' come quando si sente raccontare di un gemello che si rompe una gamba in Grecia e l'altro prova dolore in Giappone senza avere notizia dell'accidente. O quando una gemella prova una particolare sensazione di tristezza e l'altra avverte la stessa emozione in un'altra parte del mondo.

Al cospetto di questi racconti si rimane affascinati, ma anche titubanti: sarà vero o è solo suggestione? C'è un fondamento scientifico alla base di queste manifestazioni? I fenomeni rientrano nella sfera dei poteri psichici come chiaroveggenza, destino programmato e telepatia e coinvolgono, in particolar modo, i gemelli identici o monozigoti, soprattutto quelli divisi alla nascita ed allevati in famiglie diverse o allontanatisi, dopo una normale convivenza, per intraprendere la propria strada nella vita.

Volendo dare una chiave di lettura equilibrata di questi fenomeni, si può parlare di: sintonie psichiche derivanti dalla comunanza mentale di gemelli, soprattutto conviventi, che si ritrovano uno ad esprimere a parole quello che l'altro sta pensando, per esempio. Razionalmente si spiega con l'evidenza di somiglianze genetiche ed ambientali. Con le sinergie paranormali si indicano, invece, facoltà come la precognizione che alcune coppie di gemelli dichiarano di avere; mentre corrispondenze esistenziali e coincidenze sensoriali sono i casi più eclatanti e riguardano gemelli identici separati che si ritrovano a condividere a distanza sensazioni ed emozioni derivanti da particolari avvenimenti.

Parallelamente a queste curiosità più clamorose, però, è bene ricordare che i gemelli sono individui distinti da aiutare e guidare nella ricerca della personale identità e nel raggiungimento della propria autonomia. In una coppia gemellare, sono pressocché inevitabili il condizionamento reciproco e qualche forma di competitività, ma per i genitori è fondamentale essere preparati non solo ad accogliere i gemelli, ma anche a crescerli come se non lo fossero. Sì all'allattamento al seno, a look differenti, a giocattoli uguali o differenti ed attività extrascolastiche preferibilmente diverse come le amicizie. E poi bisogna imparare a delegare con fiducia, e a dare spazio ai papà, che devono essere molto coinvolti nella gestione dei piccoli e nel tempo da dedicare loro individualmente. Vietati i paragoni, mentre i litigi devono essere interpretati, perché spesso sono la rumorosa affermazione delle proprie esigenze. E a scuola? Dividere i gemelli iscrivendoli in classi diverse è una scelta da valutare soggettivamente.

Non ci sono regole valide universalmente, né dati attestanti il maggiore o minore rendimento scolastico in coppia o divisi, e spesso, comunque, sono i bambini stessi  a manifestare la preferenza a frequentare la stessa classe o una diversa dal proprio gemello, basta ascoltarli.

 


TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-17 09:32:54 | 91.208.130.87