Segnala alla redazione
TIMAMME
30.04.2019 - 17:000

Iniezioni, che paura! Ci pensa la realtà virtuale

«Intervenendo su queste esperienze, possiamo aiutare sia i bambini sia i genitori quando sono richiesti trattamenti necessari ma dolorosi, che provocano ansia»

 

La realtà virtuale per distrarre e calmare i bambini terrorizzati da iniezioni, prelievi di sangue e cannulazioni intravenose, riducendo il loro dolore e il livello d'ansia. A fare indossare i visori che riproducevano le onde del mare che si infrangevano e pesci che brucavano tra gli scogli, due ospedali pediatrici di Melbourne che hanno utilizzato la tecnologia su oltre 250 bambini di età fra 4 e 11 anni.

Nella ricerca, pubblicata sul Journal of Pediatrics, l'uso della realtà virtuale ha ridotto il dolore del 41-60%, l'ansia del 35-45% e il livello di angoscia dei genitori fino al 75%.

Secondo lo specialista di dolore pediatrico Simon Cohen, che ha guidato il progetto, la sperimentazione ha dimostrato i benefici della distrazione nella gestione del dolore per i bambini. «Il ricordo di una precedente esperienza dolorosa ha una forte influenza sull'esperienza di dolore durante procedure successive», scrive. «Intervenendo su queste esperienze, possiamo aiutare sia i bambini sia i genitori quando sono richiesti trattamenti necessari ma dolorosi, che provocano ansia».



TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-26 19:51:29 | 91.208.130.86