Segnala alla redazione
Deposit
TI.MAMME
20.03.2019 - 08:000
Aggiornamento : 19:42

La nostalgia

Ogni settimana un racconto "in diretta" con i pensieri di una mamma

 

- Ti fermi a bere un caffè?
- Mi piacerebbe ma non posso. Ho il nano a casa che mi aspetta. È da stamattina che non mi vede e poi ieri sera abbiamo passato poco tempo insieme, avrà nostalgia della sua mamma.
- Ne sono sicura. E quando ti vede andare al lavoro cosa fa? Piange vero? Si dispera?
- Mmmm... direi di sì, a modo suo. Cioè, mi fa ciao ciao con la manina ancora prima di mettermi il cappotto.
- E quando torni la sera a casa te la fa pagare perché non ti ha vista tutto il giorno.
- Mmmm direi di sì, a modo suo. Cioè, mi guarda, mi sorride e mi viene incontro, a volte, e poi... vabbè dai vado che altrimenti faccio tardi.
- Ok, a domani.
- Che palle, che traffico. E dai muoviti! Che fai? Dormi? Guarda questo al cellulare. Niente freccia vero?

Eccomi a casa, alzo lo sguardo e il nano è lì alla finestra che mi guarda. Allora aumento il passo per abbracciarlo il prima possibile. Ora che mi ha vista sarà anche lui in trepida attesa.
Apro la porta, eccolo che spunta da dietro il muro il mio nanerottolo! Mi guarda. Sorride. Corre.
Tende le sue braccine verso di me! Io mi preparo all’abbraccione e... E all’ultimo scarta, mi passa a fianco e si butta tra le braccia della nonna appena apparsa alle mie spalle. Ma chi cavolo l’aveva vista?
Non mi resta che incassare la sconfitta con nonchalance e continuare il mio abbraccio verso il mio cane... di sicuro lui non avrà voglia di scansarsi!
Son soddisfazioni.

 

Laura, del TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-20 10:50:52 | 91.208.130.87