Segnala alla redazione
Deposit Photos
REGNO UNITO
25.02.2019 - 14:430

In coma artificiale partorisce, ma non sapeva di essere incinta

È accaduto alla 18enne Ebony Stevenson, affetta da una rara malformazione

 

MANCHESTER - Il 2 dicembre scorso la 18enne Ebony Stevenson è stata ricoverata al Royal Oldham Hospital, a Manchester, per un’emicrania che l'ha portata ad avere diverse convulsioni. La ragazza è stata subito messa in coma artificiale. Gli esami hanno rivelato che la giovane soffriva di preeclampsia, con ipertensione, sindrome che si manifesta durante la seconda metà della gravidanza. Lo ha riportato nelle ultime ore il Sun.

I medici hanno comunicato la notizia alla madre di Ebony spiegando che era necessario fare nascere il bambino il prima possibile. Il 3 dicembre è stato effettuato un taglio cesareo di emergenza ed è stata data alla luce una bambina di 3,2 chili. La ragazza, che non sapeva di essere incinta, è uscita dal coma tre giorni dopo e si è ritrovata mamma. Superato lo shock iniziale, la giovane ha subito legato con la piccola, che ha chiamato Elodie.

Ma come è possibile che la ragazza non si fosse accorta di aspettare un bambino? Ebony soffre di una rara malformazione: ovvero ha due uteri e due vagine. Non sempre ci si accorge di questa situazione, tanto che nei mesi precedenti la sua pancia non si era ingrossata, aveva regolarmente il ciclo e non aveva nausee o altri disturbi. La nascita della piccola è stata definita un miracolo dai medici, perché le donne che hanno questa malformazione difficilmente riescono a rimanere incinta.

Dopo le dovute cure, il 13 dicembre mamma e bambina sono andate a casa in piena salute. La ragazza continuerà i suoi studi grazie all'aiuto della madre.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-23 09:31:27 | 91.208.130.87