rendering Città di Lugano
L'OSPITE
30.01.2020 - 17:000

Polo sportivo, un treno da non perdere!

Michael Nyffeler e Andrea Sanvido, Consiglieri Comunali a Lugano, Lega dei ticinesi

Il 20 gennaio 2020 si é tenuto l’incontro fra l’esecutivo cittadino e le due commissioni depositarie del MMN 10472, la gestione e l’edilizia, volto ad approfondire il messaggio sul credito di progettazione del Polo sportivo e per gli eventi (PSE).

In questo incontro sono state presentate le varie fasi del progetto e i suoi dettagli, in particolare ne é stata evidenziata l’importanza dall’ On. Sindaco Marco Borradori e dal capo dicastero On. Roberto Badaracco. Importanza strategica non solo per la città, in quanto cambierà in maniera considerevole questo comparto, ma per tutta la regione anche a livello cantonale. È infatti chiaro che il progetto non si fermerà al nuovo stadio (più che mai necessario) ma una componente altrettanto importante sarà il palazzetto dello sport che comprenderà spazi per le diverse tipologie sportive, con palestre multifunzionali e le necessarie strutture per accogliere sportivi e sostenitori come tribune, spogliatoi, magazzini, sale riunioni, buvette e altro.

L’esigenza di questa struttura é stata avanzata da molte associazioni, le quali richiedono da anni spazi per praticare la loro attività ma che purtroppo oggi non trovano strutture adatte alle loro esigenze.

Queste nuove installazioni produrranno un indotto considerevole legato anche al turismo sportivo, in forte crescita, potendo ospitare eventi e rappresentazioni nazionali ed internazionali grazie all’avanguardia della struttura portando quindi nella nostra città pubblico, turisti e manifestazioni importanti.

L’importanza di procedere celermente con questo messaggio é data anche dal fatto che in assenza di un’approvazione del credito di progettazione la Swiss Football League ha già anticipato che non concederà la licenza in prima istanza per la prossima stagione calcistica al Fc Lugano causando non pochi grattacapi.

Parte collaterale al progetto, sarà il Nuovo centro sportivo Al Maglio che comprenderà 3 campi sintetici e 1 in erba naturale che garantirà l’attività delle varie associazioni sportive durante il cantiere per la costruzione del nuovo stadio e del palazzetto.

Un punto cruciale per garantire la continuità e il servizio per i tanti sportivi che abitano oggi gli spazi di Cornaredo e che troveranno Al Maglio il luogo per continuare le loro attività.

Il tutto verrà realizzato con una prima a livello comunale, un Partenariato Pubblico Privato che denota diversi vantaggi, ma che verrà approfondito in fase di accordo.

La palla é ora in mano ai relatori di questo messaggio ai quali é dato il compito di redigere il rapporto da presentare al consiglio comunale. Il nostro auspicio é che questo rapporto arrivi sui banchi in tempi brevi e che porti l’adesione di tutti i commissari. 

Il progetto, a nostro avviso, é valido e necessario per i cittadini e soprattutto indispensabile per la città per stare al passo con tutte le altre città Svizzere.

Realizzare un’infrastruttura all’avanguardia in grado di garantire alle società sportive strutture conformi, dare sufficiente spazio per lo svolgimento delle loro attività individuali e associative nonché creare un luogo d’incontro moderno che può ospitare eventi extra-sportivi darà lustro alla nostra bella città e permetterà a tutti noi di godere della nuova struttura.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 09:57:09 | 91.208.130.86