Segnala alla redazione
Tipress
I candidati Filippo Lombardi e Giovanni Merlini alla convention elettorale PLRT di Castione dello scorso settembre.
L'OSPITE
08.11.2019 - 06:200

Sostegno al ticket Merlini-Lombardi

Il distretto PLR di Lugano

L’elezione dei due rappresentanti ticinesi al ballottaggio del Consiglio degli Stati il prossimo 17 novembre si preannuncia molto combattuta e il suo esito determinerà il peso del Ticino a Berna. Per difendere le specificità del nostro Cantone in un contesto nazionale sempre più complesso, dove il panorama politico è sempre più aspro e polarizzato, abbiamo bisogno di concordanza e credibilità, che il Ticino potrebbe assicurare con l’elezione di Giovanni Merlini e Filippo Lombardi al Consiglio degli Stati.

Una collaborazione efficace

Negli anni, la collaborazione tra Fabio Abate e Filippo Lombardi alla Camera alta ha portato molti risultati concreti per il nostro cantone. Giovanni Merlini continuerebbe a rappresentare a Berna un Ticino rispettato e capace di farsi ascoltare. Nella sua qualità di politico autorevole e ben disposto ad intessere alleanze che travalicano i confini di partito, Merlini è in grado di promuovere efficacemente gli interessi del nostro Cantone e della minoranza italofona. Soprattutto alla Camera alta servono figure moderate che sappiano interpretare fino in fondo la politica della concordanza per ottenere soluzioni consensuali che fanno progredire il nostro Paese nel rispetto del federalismo. Il futuro delle pensioni, i posti di lavoro, la politica climatica, i rapporti con l’Europa e i costi della salute sono problemi urgenti che chiedono risposte.

Una rappresentanza qualificata

Chiediamo ai Ticinesi di mobilitarsi per garantire al nostro Cantone una rappresentanza qualificata, garantita da due politici di esperienza che collaborano per un Cantone più forte e dinamico. Per farsi ascoltare agli Stati servono credibilità e autorevolezza che nella Berna federale si costruiscono con anni di lavoro. Di questo quindi abbiamo bisogno il 17 novembre, di politici rispettati ed ascoltati. E non c’è dubbio che la coppia Merlini-Lombardi è la miglior soluzione per il nostro Cantone.

Sosteniamo quindi Giovanni perché con la sua esperienza politica ma soprattutto grazie alla sua preparazione sui temi saprà sicuramente guadagnarsi quella stima indispensabile alla Camera alta per concertare soluzioni pragmatiche ed efficaci per la Svizzera e per il Ticino.

*Per l’ufficio presidenziale del distretto PLR di Lugano:

Paolo Pagnamenta, presidente
Rocco Cattaneo
Samuele Quattropani
Fabio Toletti
Alan Vismara
Federica Zanchi

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 07:52:10 | 91.208.130.89