Segnala alla redazione
tipress
ULTIME NOTIZIE Ospite
L'OSPITE
1 ora
5G e cattivo giornalismo
Il 90 % dei lettori sorvola il contenuto e legge unicamente i titoli. 
L'OSPITE
6 ore
Bellinzona, nessun accanimento terapeutico per Lugano Airport
Alessandro Robertini membro Comitato sezionale PS Bellinzona
L'OSPITE
16 ore
50 franchi di tassa per le decisioni bagatella deI Consiglio Nazionale
Simone Romeo, membro della Direzione del Partito Comunista
L'OSPITE
1 gior
Astano più tolla che oro
Genola Andrea
L'OSPITE
2 gior
Lugano ti sei fatta sfuggire una ghiotta occasione
Giovanni Albertini, Consigliere comunale PPD Lugano
L'OSPITE
2 gior
La riforma fiscale avvantaggia i soliti noti
di Massimiliano Ay, deputato in Gran Consiglio per il Partito Comunista
L'OSPITE
2 gior
Salario minimo? Sì, ma senza la libera circolazione! Sennò…
Lorenzo Quadri, Consigliere nazionale, Lega dei Ticinesi
L'OSPITE
3 gior
Donne e mercato del lavoro: un ponte ormai difficile da varcare
Simona Arigoni Zuercher, MPS
L'OSPITE
3 gior
Orientiamo l'economia alla protezione ambientale
Giovani Verdi
L'OSPITE
3 gior
Salario minimo: compromesso inaccettabile!
di Adriano Venuti, membro di direzione del Partito Socialista
L'OSPITE
3 gior
“Le déjeuner sur l’herbe de Viganello”: Lega e speculazione immobiliare ARL
Raoul Ghisletta, granconsigliere PS e presidente PS Lugano
L'OSPITE
6 gior
Sui cambiamenti climatici USA e Cina sono agli antipodi
di Massimiliano Ay, segretario politico del Partito Comunista
L'OSPITE
6 gior
Il consumo sta distruggendo il pianeta
Noemi Buzzi, Giovani Verdi
L'OSPITE
1 sett
Copertura dell’autostrada per una nuova città sociale e verde
Martina Malacrida Nembrini (Presidente) Lisa Boscolo (Vicepresidente) Danilo Forini (Vicepresidente del PS Bellinzona)
L'OSPITE
31.10.2019 - 12:560

Maschere partitiche colorate ve ne sono molte da togliere

Tiziano Galeazzi, capogruppo UDC in CC a Lugano e deputato

Leggo con interesse l'esternazione del presidente Plrt Caprara sul tema dell'aeroporto e il dito puntato contro il Presidente e Sindaco Borradori.

Di certo non mi permetto di fare l'avvocato dell' avvocato e sindaco Borradori, per il solo fatto che è in grado lui di farlo vista la sua lunga esperienza in politica. Non mi è piaciuto però che il collega deputato Caprara (in veste di presidente di partito) attacchi e punti il dito su una sola persona nella LASA. Un comportamento poco elegante da parte di Caprara e ancor di più non a conoscenza di quanto è successo negli ultimi due anni all'aeroporto.

Caro Collega, l'UDC su questo dossier aeroporto è l'unica formazione politica (assieme ai verdi) a non occupare alcun posto nei consigli di amministrazione e tanto meno in quello di LASA.

L'UDC sezionale luganese è l'unica voce veramente critica non di "governo", quindi a non sedere nell'esecutivo cittadino, che da due anni a questa parte ha avuto il coraggio di manifestare, con dati tecnici e domande anche scomode, preoccupazione sull'aeroporto, ma sempre ahimé snobbati.

In queste ultime settimane non abbiamo, per coerenza, voluto esprimerci concretamente per diversi aspetti legati ai messaggi cantonale e comunale e ai relativi rapporti, tra cui non ancora giunti sul tavolo del Consiglio comunale di Lugano, quindi per nostra scelta non ci siamo buttati nella mischia interpartitica che si è creata. Ci mancano ancora degli elementi.

Comunque, di maschere da gettare, caro collega, ve ne sono di tutti i colori partitici tra cui anche il vostro. Prendersela con il Sindaco di Lugano oggi, è un atteggiamento classico del lancio della campagna elettorale comunale del prossimo 2020. Sebbene anche dal sottoscritto e dal mio gruppo, la LASA in passato è stata criticata, non vedo però perché non si debba dividere eventuali colpe anche al resto del Consiglio di Amministrazione di LASA.

Vogliamo partire dal fatto che vi siano rappresentati tutti i partiti dell'Esecutivo luganese? Vogliamo ricordare quando ci sono state le nomine per i partenti del CdA chi sono stati presentati e votati? Vogliamo ricordare che si è scelto piuttosto una spartizione di "sgabelli partitici" che mettere degli esperti di aviazione e competenti di settore? Noi almeno uno l'avevamo presentato. Raccolse solo 4 miseri voti in aula comujnale.

Vogliamo ricordare che il Plrt ha ben due membri nel CdA di LASA? tra cui un ex direttore di aeroporti proveniente da Ginevra? Quindi che giudizi gli vengono attribuiti a coloro che siedono nel CdA? Che strategie hanno presentato da due anni a questa parte?

Vogliamo sottolineare quando la sezione UDC comunale avvertì dell'imminente uscita di Ethiad da Darwin nell’aprile 2017 in tempi poco sospetti? Chiedemmo spiegazioni in merito e ci venne risposto che la Ethiad/Darwin era solida e guai a pensar male! Mentre poi a luglio dello stesso anno, usci dal gruppo Alitalia e ovviamente da Darwin. Come la mettiamo con i tre fallimenti aerei passati sotto al naso di Lugano Agno? Cosa diremmo della nostra interrogazione "madre" di 101 domande ancora senza risposta? Vi erano domande tecniche che ancor oggi abbiamo dubbi di chi possa rispondere...e cosa mi si rimproverò su Opinione Liberale di fine 2017 dal titolo "Tiziano cosa vorrai fare da grande" ? (in merito all’interrogazione 101 che mi si prospettava come una mossa elettorale a lungo termine) Bene, ora abbiamo le risposte!

Oggi chi sta facendo campagna elettorale con le maschere di carnevale? Ho l'impressione caro collega che tutti i partiti che sono rappresentati in LASA dovrebbero fare i conti con le loro coscienze e i loro commissari. Plrt compreso e forse un bel esame di coscienza di chi e come hanno agito nel tempo per salvare codesto aeroporto.

Se siamo in questo stato, non è ne colpa dell'Urocc che fa pipì su Agno, ne colpa esclusivamente del mercato aviatorio. Responsabilità ve ne sono sia a Lugano che a Bellinzona. Quindi con umiltà tutti i partiti che direttamente sono coinvolti, al posto di giocare elettoralmente con il dossier aeroporto, si concentrino per trovare la formula la più sostenibile e reale per salvare capra e cavoli e aprire gli occhi oltre al partitismo di giornata.

Quel mondo aviatorio è un mondo che è per "esperti di settore", non per i "colori dell'arcobaleno partitico e nel lontano 2017 non l'avete voluto capire.

Noi come gruppo UDC in Gran consiglio e in consiglio comunale le idee le abbiamo ben chiare. Peccato che son più di due anni che lo diciamo, ma sempre abbiamo preso pesci in faccia da tutti, pure dal Plrt che oggi si distanzia e colpevolizza una persona specifica, in questo caso il presidente e sindaco Borradori. Chissà se questa "uscita acida" di Caprara fosse emersa nel caso alla presidenza LASA ci fosse stato uno dei due suoi uomini  in quota Plrt attuali.

Peccato ma ahimè questo 'sempre il solito copione per tutti i dossier ticinesi, sia essi cantonali che comunali. Poca collaborazione, litigi, vendette, accoltellate, scarico di barili, spartizioni di sgabelli e bella faccia verso gli elettori senza prendersi colpe. Un cocktail povero che porterà sempre di più questo Canton Ticino alla miseria e alcuni effetti si vedono già, ma questi sono altri temi non direttamente legati a Lugano-Agno e nemmeno ll'Urocc dall'incontinenza facile.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 15:31:33 | 91.208.130.86