Segnala alla redazione
L'OSPITE
08.10.2019 - 18:380

Finalmente le/i luganesi si mobilitano contro l’emergenza climatica

Raoul Ghisletta, consigliere comunale e presidente PS Lugano

Con la sua risoluzione per l’emergenza climatica il gruppo rosso-verde ha ottenuto un grande successo lunedì 7 ottobre in Consiglio comunale di Lugano: benché a causa delle solite polemichette partitiche la maggioranza non abbia accolto il testo integrale della nostra risoluzione, certamente meglio strutturato, il Consiglio comunale ha deciso di accettare un testo di Jacques Ducry, che sottolinea in maniera centrale l’emergenza climatica e che trae le dovute conseguenze in termini di azione politica cittadina per combatterne le conseguenze.

Ringrazio i genitori per il clima e i giovani dello sciopero per il clima per la loro presenza tanto ferma, quanto composta, che ha convinto una maggioranza a votare un testo, purtroppo osteggiato fino all’ultimo dal Municipio, perché quest’ultimo a maggioranza non ritiene vi sia emergenza climatica (ma guarda un po’… tante cose si spiegano nella mollezza e nei ritardi dei loro provvedimenti nella pianificazione, nel settore dell’energia, sulla faccenda aeroporto, nella sperimentazione del PVP in centro città, ecc.).

Ora si tratta di andare avanti a martellare il Municipio e il Consiglio comunale forti della risoluzione per far passare le nostre proposte a favore dell’ambiente. Il PS da decenni sostiene con convinzione il rafforzamento della politica ambientale nelle città: l’emergenza climatica andrà infatti sempre più a danno delle persone più deboli residenti in ambiente urbano e a danno delle lavoratrici/lavoratori impegnati in attività all’aperto.

L’ambiente e la qualità di vita nell’ambiente urbano sono fondamentali per mantenere in futuro l’attrattività della Città per tutte le categorie sociali. Lo hanno indicato chiaramente a fine agosto, in una conferenza nazionale svoltasi a Zurigo, i rappresentanti socialisti delle città svizzere.

Le città sono chiamate a ridurre l’impatto energetico e le fonti di calore. Le aree urbane devono aumentare significativamente la quota di trasporto pubblico riducendo quello automobilistico. Occorre inoltre promuovere quartieri vivibili, dove il verde e la mobilità lenta siano re e regina e re, ma anche dove gli alloggi diventino sostenibili e a prezzi accessibili.

Il PS Lugano vi invita pertanto a partecipare numerose e numerosi alla manifestazione ciclopedonale di domenica 13 ottobre ore 14.30 a Lugano (partenza al LAC), organizzata con gli ambientalisti, per esigere una radicale svolta nella politica ambientale nella nostra Città e per sviluppare con coerenza la mobilità dolce/pedonale nel centro Città.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 11:01:20 | 91.208.130.87