Segnala alla redazione
L'OSPITE
06.04.2019 - 10:000

Il turismo ticinese riparte dai grandi eventi di respiro internazionale

Leonardo Bussi, Candidato UDC al Gran Consiglio

Faccio i miei sinceri complimenti a Dany Stauffacher e al suo staff per questa nuova edizione di “Sapori Ticino”, in collaborazione con Gault & Millau. Anno dopo anno questa rassegna gastronomica continua a crescere, conseguire successi di pubblico e porre sempre più il Ticino e le sue eccellenze sotto i riflettori, al fianco dei grandi attori della Svizzera interna e del panorama gastronomico internazionale.
È esattamente questo il genere di eventi di cui il turismo in Ticino ha bisogno per rilanciarsi. Io stesso ne ho parlato diffusamente durante questa campagna elettorale.
Solo attraverso una serie di eventi di grande richiamo, frutto di un'attenta pianificazione e di importanti collaborazioni internazionali, potremo infatti attirare l'attenzione dei media e incentivare i turisti stranieri a scoprire, lungo tutto l'anno e non solo nei mesi estivi, il territorio ticinese e le molte bellezze che esso offre.
Abbiamo il privilegio di vivere in una terra splendida, ricca di storia e di charme: dobbiamo valorizzarla e farla conoscere nel mondo. Il turismo ha infatti, a mio parere, tutte le potenzialità per essere uno dei grandi motori dell'economia ticinese, contribuendo al rilancio del mercato interno e alla creazione di una stabile crescita economica. 
Ben vengano quindi eventi come “Sapori Ticino”, che portano lustro e visibilità al nostro territorio.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-16 00:39:38 | 91.208.130.87