SEGNALACI mobile report
focus
Ti-Press
L'OSPITE
06.07.2018 - 19:010

Diritti popolari e rifiuti

Per i Referendisti Cleto Ferrari e Marzio Balestra

Il Municipio in questi giorni sta emettendo le fatture 2018 riguardanti le tasse rifiuti.

A fronte di varie richieste dei referendisti e del netto voto, il Municipio non ha ascoltato. Ha emesso le fatture 2018 con le stesse identiche modalità che applica dal 2014.

Non ha ascoltato più di 1400 cittadini che hanno segnalato in modo chiaro che qualcosa andava cambiato  e di proposte non ne sono mancate.

Questo Municipio non si è nemmeno reso conto ad esempio che i nostri ristoranti hanno un grado di occupazione molto basso. 

Avrebbe potuto applicare una tassa di CHF 2.—al posto dei CHF 4.— per posto a sedere come previsto nel tariffario del regolamento rifiuti di Gambarogno. 

L’attuale regolamento e relativa ordinanza la cui applicazione è di competenza del Municipio prevedono dei massimi e dei minimi.  Il Minimo per posto a sedere nei ristoranti è di CHF2.—

Questo Municipio non ha nemmeno incontrato chi cerca di rappresentare i referendisti e si è affrettato prima a richiedere pareri su legalità o meno. Si nasconde dietro a pareri forzati  senza ascoltare la propria gente e cercare soluzioni.

E i pareri lo sappiamo sono solo pareri. Il tutto sembra una brutta manifestazione o meglio degenerazione di  funzionariato dirigente (federale e cantonale) distante dalla realtà del paese. 

Ciò che è deplorevole è che con l’attuale tariffario in vigore, il Municipio avrebbe potuto  correggere alcuni evidenti e mastodontici errori in attesa di un nuovo regolamento.

Avrebbe potuto abbassare alla ristorazione e ai piccoli e medi commerci le tariffe come pure alle abitazioni ai monti. Avrebbe potuto abbassare la tassa base visto che nel 2017 sono anche diminuiti i quantitativi di rifiuti prodotti.

Quando si è trattato di aumentare le tariffe dell’acqua potabile allora si che il Municipio ha applicato in fretta le tariffe più elevate previste nell’apposita ordinanza.  

Nel frattempo sono stati adottati regolamenti rifiuti di importanti Comuni e Città che ci danno ragione sulle richieste che abbiamo annunciato in fase di referendum e lasciano ben sperare.

Ci rallegriamo che comunque qualcosa abbiamo ottenuto e almeno un esagerato ecocentro a Cadepezzo non sia stato edificato con risparmi di quasi mezzo mio per i nostri cittadini e anche le tasse base non hanno potuto aumentarle come avrebbero voluto. Qualcosa abbiamo già fatto risparmiare ai Gambarognesi ma siamo solo a metà strada.

Tags
rifiuti
municipio
pareri
tariffe
referendisti
regolamento
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-22 23:22:16 | 91.208.130.86