mobile report Segnala alla redazione
Ti Press
L'OSPITE
17.04.2018 - 10:140

Il 29 aprile votiamo NO alla truffa fiscale

Carlo Zoppi, Vicecapogruppo PS Lugano

La riforma fiscale in votazione il 29 aprile è un insieme di misure già viste che si sono rivelate inefficaci e dannose per la maggioranza della popolazione. Cosa ce ne facciamo di più aziende se poi queste offrono salari con cui non è possibile vivere in Ticino, non assumono residenti, creano traffico e abbassano la qualità di vita di tutti?  

A differenza di altri paesi il Canton Ticino ha la possibilità di determinare la responsabilità della situazione in cui si trova attualmente. Negli ultimi 20 anni infatti la politica economica liberale del cantone si è dedicata senza sosta nel tagliare servizi e prestazioni ai cittadini concedendo regali fiscali alle grosse fortune e ai gruppi internazionali. Le teorie accademiche liberiste alla base di queste politiche hanno portato i Cantoni di Zugo e Svitto nelle cifre rosse, che impossibilitati a finanziare i servizi per la propria popolazione, pensano di fare marcia indietro. Il Canton Lucerna che è andato oltre con le sue politiche fiscali “competitive” si trova ora nel più completo dissesto finanziario.

Presumendo che un governo democratico sia un governo che riceva il proprio mandato dai cittadini e che debba essere al servizio dei cittadini, esso non dovrebbe favorire politiche per l’arricchimento di pochi e la precarizzazione di gran parte dei suoi cittadini. L’accettazione della riforma fiscale eviterebbe forse sul breve periodo di non perdere facoltosi contribuenti causando però danni sociali più gravi sul lungo periodo.

Diminuire le imposte sulle imprese porterebbe solo a una gara al ribasso con gli altri Cantoni. La riforma fiscale così come votata dal Gran Consiglio implicherebbe minori entrate per lo Stato, che invece ha bisogno di risorse da investire nella formazione e nell’innovazione. Ad esempio con incentivi finanziari e sgravi fiscali per chi investe nella ricerca e a sostegno di imprenditori che vogliono creare vero valore aggiunto. Altrimenti continueremo ad attrarre solo aziende in cerca di oasi fiscali.

Tags
cittadini
politiche
riforma fiscale
aprile
riforma
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-19 13:20:21 | 91.208.130.86