SEGNALACI mobile report
focus
tipress
Volete fare pubblicità su Ticinonline?
Contattate il Vostro consulente vendite per Ticinonline o 20 minuti
Svizzera tedesca e francese
Giuseppe Sammartano
giuseppe@tio.ch
079 2771771
Svizzera italiana e Italia
Claudio Rimoldi
claudio@tio.ch
091 9859005
Francesco Fraioli
francesco@tio.ch
091 9857036
Sales support
Andrea Imperatori
andrea@tio.ch
091 9859012
AD Manager
Elisa Lazzari
elisa@tio.ch
091 9859008
Cristina Fusi
cristina.fusi@tio.ch
091 9859008
ULTIME NOTIZIE Ospite
L'OSPITE
08.02.2018 - 10:250

"No Billag"? Impegniamoci a salvaguardare i diritti di tutti

Inclusione andicap ticino

Il 4 marzo 2018 può rivelarsi una data fondamentale per il riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità. Il Paese voterà sull’iniziativa popolare «Sì all'abolizione del canone radiotelevisivo» detta anche «No Billag».

I diritti delle persone con disabilità

L’art. 21 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità stabilisce che i Paesi firmatari, fra cui la Svizzera, [...] prenderanno tutte le misure appropriate per assicurare che le persone con disabilità possano esercitare il diritto alla libertà di espressione e di opinione, compresa la libertà di chiedere, ricevere e comunicare informazioni e idee, su base di uguaglianza con gli altri, e attraverso ogni forma di comunicazione di loro scelta [...] E per raggiungere questo obiettivo gli Stati parte [...] comunicano le informazioni destinate al grande pubblico alle persone con disabilità in forme accessibili e mediante le tecnologie appropriate ai differenti tipi di disabilità, tempestivamente e senza costi aggiuntivi [...].

Ciò significa che anche le persone con disabilità devono aver pari accesso all’informazione, esattamente come tutti gli altri.

Ricordiamo che la Convenzione è stata sottoscritta dalla Svizzera nel 2014. Con la sottoscrizione il popolo si è impegnato a riconoscere il ruolo delle persone con andicap nella società e a garantirgli pari trattamento in tutti gli ambiti della vita.

I servizi resi possibili dal canone

L’iniziativa «No Billag» mette a repentaglio un tassello fondamentale per l’inclusione sociale e professionale delle persone con disabilità. Accettare l’iniziativa, votare «sì», significherebbe perdere sottotitoli, trasmissioni tradotte in lingua dei segni e l’audio-descrizione, elementi importantissimi per le persone sorde oppure cieche. In automatico li si priverebbe quindi dell’accesso alla cultura, all’informazione e all’intrattenimento.

Già, perché la SSR-SRG-RSI, fra i suoi compiti ha proprio quello di:
• garantire 1'000 ore di trasmissioni tradotte in lingua dei segni
• offrire 900 ore di intrattenimento audio-descritto
• proporre l’80% delle emissioni con sottotitoli

Raccomandazione di voto

inclusione andicap ticino invita quindi tutti a riflettere e raccomanda di votare «NO» all’iniziativa «No Billag». È importante, aiutateci a tutelare i diritti delle persone con disabilità che abbiamo ottenuto pian piano con tanti sforzi!

Persone con disabilità in Ticino

Ricordiamo che secondo le statistiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 15% delle persone sono confrontate con una disabilità, ciò significa che in Ticino ci sono oltre 50’000 persone con andicap fisico, sensoriale, psichico e/o cognitivo.

Impegniamoci a salvaguardare i diritti di tutti: ogni singolo cittadino può fare la differenza e aiutarci a promuovere una società più inclusiva.

Tags
disabilità
diritti
persone disabilità
billag
no billag
diritti persone
diritti persone disabilità
iniziativa
ticino
inclusione
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-14 08:24:00 | 91.208.130.86