Cerca e trova immobili

STATI UNITIUn solo Martini per Timberlake, lo conferma il barista

24.06.24 - 12:00
L'attore e cantante non aveva consumato alcol in eccesso in hotel, prima di essere fermato dalla polizia
keystone-sda.ch (Amy Harris)
Un solo Martini per Timberlake, lo conferma il barista
L'attore e cantante non aveva consumato alcol in eccesso in hotel, prima di essere fermato dalla polizia

NEW YORK - Justin Timberlake ha effettivamente bevuto un solo drink in hotel, prima di essere arrestato per guida in stato di ebbrezza. Lo conferma il barista della struttura, l'American Hotel di Sag Harbor, al magazine People.

Timberlake aveva detto fin da subito alla polizia: «Ho preso un Martini e ho seguito i miei amici a casa». Un altro dipendente dell'hotel conferma la versione dell'attore e cantante: «Se ha bevuto di più, non l'ha fatto qui». Nel rapporto dell'agente che ha fermato il 43enne si legge che «gli occhi di Timberlake erano iniettati di sangue e vitrei» e che «un forte odore di bevanda alcolica emanava dal suo alito, parlava lentamente, camminava instabile e si è comportato male in tutti i test standardizzati di sobrietà sul campo».

Tornato sul palco del tour mondiale, Timberlake ha ammesso con i fan: «Siamo stati insieme attraverso alti e bassi ed è stata una settimana difficile, ma voi siete qui e io sono qui, e niente può cambiare questo momento». Il 26 luglio l'artista dovrà comparire in tribunale. «Non vedo l’ora di difendere vigorosamente Mr. Timberlake da queste accuse. Avrò molto da dire al momento opportuno ma sto aspettando tutte le prove dalla procura distrettuale» ha dichiarato a Us Weekly il suo legale, Ed Burke.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE