Cerca e trova immobili

BERNABagno di folla per Nemo nella sua Bienne

17.06.24 - 19:00
Per l'artista «è importante migliorare la situazione delle persone non binarie in Svizzera»
keystone-sda.ch (PETER SCHNEIDER)
Fonte ats
Bagno di folla per Nemo nella sua Bienne
Per l'artista «è importante migliorare la situazione delle persone non binarie in Svizzera»

BIENNE (BE) - Bagno di folla per Nemo questa sera a Bienne (BE), sua città natale. Il cantante, vincitore dell'Eurovision Song Contest, è stato festeggiato dalla popolazione in una piazza del centro, la Burgplatz, gremita di gente.

La folla lo ha accolto con un grande applauso poco dopo le 19.00. «Ogni mattina passavo da questa piazza per andare a scuola», ha affermato Nemo, visibilmente commosso. «E ora siete tutti qui per me. Potrebbe anche essere solo un sogno assurdo». Stare qui è un grande onore, ha aggiunto. «Ti amo, Bienne».

Nemo ha frequentato la scuola di musica della città. L'istituto ha preparato un medley per la celebrazione. Mentre Nemo si mescolava alla folla, i bambini hanno cantato i versi della canzone "The Code", con la quale il cantante ha vinto il più grande concorso musicale internazionale lo scorso 11 maggio.

Il sindaco della città, Erich Fehr (PS) ha lodato Nemo e il suo grande talento, mentre la presidente del Gran Consiglio bernese Dominique Bühler (Verdi) ha sottolineato come egli abbia «conquistato il cuore della giuria e del pubblico di tutto il mondo» e ha espresso la speranza che l'edizione del 2025 dell'Eurovision Song Contest si tenga nel canton Berna.

«Tutto molto in fretta» - «Le ultime settimane sono state completamente folli, tutto è andato molto in fretta», ha affermato l'artista durante un incontro con i media tenutosi poco prima, aggiungendo che da un giorno all'altro ha dovuto fare i conti con una nuova notorietà.

L'interprete di "The Code" vuole non solo continuare a osare in ambito musicale, ma anche impegnarsi per le persone non binarie. A tal proposito si è detto felice di poter incontrare domani il consigliere federale Beat Jans per discutere la questione dell'inclusione di un terzo genere nei documenti ufficiali. «È importante migliorare la situazione delle persone non binarie in Svizzera», ha insistito.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE