ITALIALa figlia di Al Bano e Loredana Lecciso: «Odiavo i miei genitori»

09.12.22 - 12:00
Jasmine, 21 anni, ha raccontato di essere stata bullizzata a causa del gossip
Imago
La figlia di Al Bano e Loredana Lecciso: «Odiavo i miei genitori»
Jasmine, 21 anni, ha raccontato di essere stata bullizzata a causa del gossip

ROMA - Essere figlia di una celebrity può essere complicato, soprattutto se quel personaggio famoso è al centro delle attenzioni dei media per ragioni legate al gossip. Lo ha raccontato Jasmine Carrisi, 21enne figlia di Al Bano e Loredana Lecciso, in un’intervista concessa al settimanale Chi.

La Carrisi ha confessato di aver vissuto un momento molto difficile, da bambina, a causa del gossip riguardante i suoi genitori. «Come tanti anch’io sono stata bullizzata, derisa, offesa - ha raccontato Jasmine -. Insomma, non è stata una passeggiata fin qui. C’è stato un episodio, alle elementari, dove un compagno mi prese in giro davanti a tutta la scuola - alunni, insegnanti, collaboratori scolastici - per la situazione sentimentale dei miei genitori. Uno shock perché i miei, fino a quel momento, mi avevano sempre tutelata dal gossip che ruotava attorno alla nostra famiglia. Dal nulla iniziai a odiare tutto: la scuola, lo sport, me stessa. Sognavo, a fasi alterne, di sparire».

Quell’episodio spinse Carrisi a detestare anche i suoi genitori. «In qualche modo sì. Dopo quel poco simpatico battesimo di fuoco evitavo di accendere la tv e di passare davanti a qualsiasi edicola. Impazzivo all’idea che tutti avessero un’immagine, il più delle volte sbagliata e sgradevole, della mia famiglia». Ad Al Bano e Loredana Lecciso, però, Carrisi non disse mai nulla. «Perché temevo di ferirli e perché, in fondo, sapevo che non era colpa loro. O almeno non del tutto», ha spiegato la 21enne.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE