Immobili
Veicoli
Keystone
STATI UNITI
30.12.2021 - 16:000

«No, non ritorno a fare “Fast & Furious” e quel post di Vin era pura manipolazione»

Altra frecciatina al collega Diesel nell'ultima intervista di Dwayne Johnson: «Non doveva mettere in mezzo Paul Walker»

LOS ANGELES - Voleva lasciare la saga di “Fast & Furious” con «gratitudine e grazia», ma non aveva fatto i conti con Vin Diesel.

Si è decisamente sbottonato sulla relazione tesa con il collega, Dwayne Johnson in una recente intervista con la CNN.

«Al momento di dire addio a “Fast & Furious” ho preso Vin da parte e abbiamo parlato a lungo, gli ho spiegato - come ho spiegato a Universal - le mie motivazioni e che preferivo lasciare e che non sarei mai tornato, nel completo rispetto della serie alla quale tutt'ora auguro ogni bene», ha raccontato Johnson, «poi però lui ha fatto quel post su Instagram facendo il mio nome, quello dei suoi figli e quello di Paul Walker, ma dai...».

Per la cronaca nel suddetto Diesel scriveva: «Fratellino Dwayne, è giunto il momento. Il mondo aspetta la fine di “Fast 10”, i miei figli di chiamano “Zio Dwayne”... Devo mantenere la mia promessa a Pablo (Walker, ndr.), perché il decimo episodio sia davvero incredibile. Nessun altro può vestire i panni di Hobbs come fai te».

Un messaggio che sarebbe «un esempio della sua manipolazione», spiega Johnson che sul set ha avuto una relazione sempre molto complicata con Diesel. Quest'ultimo, pare, fosse estremamente esigente e duro sul set.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-28 12:56:28 | 91.208.130.89