Deposit
STATI UNITI
11.10.2021 - 16:000

Picchia un cacciatore di selfie (e alla fine la spunta pure)

Un incontro ravvicinato finito a cazzotti quello fra Woody Harrelson e un fan, che è poi anche stato incriminato

WASHINGTON D.C. - Si è avvicinato troppo per chiedere una foto e ha ricevuto in cambio un pugno sul naso. Così ha chiamato la polizia ma, alla fine, a venire incriminato è stato lui. Una bella beffa quella che ha visto protagonista un fan troppo zelante (e visibilmente sotto effetto di sostanze) dell'attore americano Woody Harrelson.

Questo, che si trovava in un albergo di Washington D.C. in compagnia della figlia, era stato avvicinato in maniera irruenta da un uomo che - per imporgli un selfie - aveva tentato di afferrarlo per il collo. Harrelson, scrive E! News, ha però evitato l'abbraccio e ha risposto con un cazzotto al volto ben mirato. L'uomo, ferito, ha poi immediatamente chiamato la polizia.

All'arrivo degli agenti però, grazie alla testimonianza di alcuni presenti, la frittata è stata girata e a finire sotto querela è stato chi inizialmente aveva dato l'allarme. Il 60enne, infatti, si sarebbe avvalso del suo diritto alla legittima (auto)difesa. 

Non è la prima volta che l'attore alza le mani su dei fotografi con diverse querele nel 2006, 2008 e 2009. L'incidente più grave, avvenuto nel 1995 lo aveva costretto a un rimborso danni da 4'800 dollari.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-25 19:54:29 | 91.208.130.86