Baldini+Castoldi / Giuseppe Toja
"Rito di passaggio" è il primo romanzo di Alessio Pizzicannella.
CANTONE
23.09.2021 - 09:300

Quattro ragazzini, un "Rito di passaggio" e il futuro che incombe

Esce oggi nelle librerie il romanzo d'esordio del fotografo e regista Alessio Pizzicannella

LOCARNO - Esce oggi nelle librerie "Rito di passaggio", il romanzo di esordio di Alessio Pizzicannella, che la casa editrice Baldini+Castoldi ha scelto per la sua collana Le Boe.

Nato nel 1973 nella provincia romana, ha studiato fotografia a Londra, al London College of Printing. Per il New Musical Express ha ritratto artisti del calibro di Neil Young, Rolling Stones, Metallica, REM, Radiohead, U2. Ha collaborato con le principali case discografiche e con molti dei più noti magazine italiani e internazionali. Sbarcato nel 2012 a Locarno, è stato fotografo ufficiale del Locarno Film Festival. Sue le foto di "Un giorno da Liga", il libro fotografico dell’evento live di Ligabue (2005). Ha pubblicato "Verso Sud", il diario di viaggio realizzato al seguito dei Negrita (2006). È anche regista e ha realizzato le produzioni cinematografiche "Come un morto ad Acapulco" (2014), "Glastonbury" (2014), e il suo primo lungometraggio "Dawn Chorus" (2021).

Di cosa parla "Rito di passaggio"? È l’estate del 1984: quattro ragazzini scappano da un orfanotrofio e dalle "Invisibili", come chiamano le suore che gestiscono l’istituto in cui vivono, per vivere un’ultima avventura insieme quando scoprono che uno di loro sarà adottato. Trovano prima nascondiglio in montagna e poi, ispirati dal libro di fantascienza da cui uno dei ragazzi è ossessionato, cercheranno rifugio in un loro fantastico rito di passaggio, prima di dover affrontare in modo definitivo quello che li aspetta a valle. I primi giorni sono vissuti dai ragazzi con un misto di timore ed entusiasmo, poi, a mano a mano che salgono verso le cime, avvertono il senso della loro avventura farsi sempre più sfuggente. Non staranno cercando di compiere un’impresa troppo grande? Le ombre delle decisioni di ciascuno si allungano fino al loro futuro di adulti. 

"Rito di passaggio" è un romanzo poetico e avventuroso, che racconta una vicenda universale: il momento nella vita di ognuno di noi in cui non si è più bambini ma non si è ancora adulti, e ogni scelta può essere quella decisiva.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 02:16:18 | 91.208.130.85