Vision du Réel
Un fotogramma del film vincitore.
SVIZZERA
24.04.2021 - 22:420

Il Grand Prix alla regista messicano-etiope Jessica Beshir

Il suo film "Faya Dayi" ha conquistato il premio principale del festival internazionale del cinema Visions du Réel.

La pellicola racconta la storia di contadini etiopi la cui vita ruota attorno alla coltivazione delle foglie di khat. La giuria: «Una favola onirica sulla nostra epoca incerta».

NYON - Il Grand Prix, il premio principale del festival internazionale del cinema Visions du Réel di Nyon (VD), dotato di 20'000 franchi, è stato assegnato questa sera alla regista messicano-etiope Jessica Beshir. Il suo film "Faya Dayi" racconta la storia di contadini etiopi la cui vita ruota attorno alla coltivazione delle foglie di khat, un prodotto psicotropo.

«Intrecciando un'antica parabola sufi con una meditazione rigorosa sul lavoro, lo sfruttamento e l'esilio, e muovendosi liberamente tra diversi livelli di realtà e coscienza, Jessica Beshir ha creato una favola onirica sulla nostra epoca incerta», ha spiegato la giuria, citata in un comunicato. "Faya Dayi" è una coproduzione americana, etiope e qatariota.

L'altra distinzione della Competizione internazionale lungometraggi, il Premio speciale della giuria, è stato assegnato ex-aequo a "1970" del regista polacco Tomasz Wolski e a "Les Enfants terribles" del turco Ahmet Necdet Cupur. Il primo film è una «risposta accattivante e ricca d'immaginazione a un evento decisivo nella lotta polacca per la democrazia», il secondo è «una cronaca intima e universale che racconta di una tragica faida familiare».

Due premi svizzeri

Il premio della Competizione Burning Lights ricompensa "Looking for Horses" diretto dal bosniaco Stefan Pavlovi. Il Premio speciale della giuria di questa categoria è stato assegnato alla regista argentina Natalia Garayalde per il suo film "Splinters". Il tedesco Sebastian Mez ha ricevuto una menzione speciale per "The Great Void".

Nella Competizione nazionale, ad aggiudicarsi il premio principale è stato il cineasta svizzero di origine kosovara Fisnik Maxville per "Nostromo". Il Premio speciale della giuria di questa categoria è stato assegnato a "Chronicles of That Time" del duo artistico svizzero Maria Iorio e Raphaël Cuomo.

La 52esima edizione di Visions du Réel si svolge nelle sale di cinema del festival a Nyon fino a domenica e online fino a martedì prossimo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-28 00:16:31 | 91.208.130.89