keystone-sda.ch (PETER FOLEY)
Bruce Springsteen non è stato incriminato per guida in stato di ebbrezza ma ha ricevuto una multa da 500 dollari.
STATI UNITI
24.02.2021 - 18:550

Bruce Springsteen multato, ma non incriminato

Il cantautore ha ammesso in aula di aver bevuto «due shottini di tequila»

NEW YORK - Niente incriminazione per guida in stato di ebbrezza per Bruce Springsteen, ma soltanto una multa di 500 dollari.

È l'esito dell'udienza virtuale che si è tenuta oggi e che era incentrata sull'arresto del 14 novembre scorso all'interno di un parco nazionale del New Jersey, il Gateway National Recreation Area a Sandy Hook. I legali del cantautore e l'accusa hanno raggiunto un accordo: Springsteen si è dichiarato colpevole di consumo di alcolici in un'area proibita e, in cambio, ha evitato conseguenze penali peggiori. 

Il 71enne ha ammesso di aver bevuto «due shottini di tequila» in un'area dove il consumo di alcolici è stato vietato solo un paio d'anni fa, come ha osservato il giudice. Lo stesso procuratore dell'accusa ha ammesso che non «non è possibile sostenere l’onere della prova» riguardo alle accuse di guida spericolata e guida in stato di ebbrezza, in quanto l'alcoltest ha dato un risultato ben al di sotto del limite fissato in New Jersey.

Springsteen ha quindi pagato la sanzione di 500 dollari. Alla domanda di rito del giudice, relativa a quanto tempo avesse bisogno per recuperare il denaro, il Boss ha risposto: «Penso di poter pagare immediatamente, Vostro onore». Il legale che ha patrocinato Springsteen nella causa ha rilasciato a Rolling Stone la seguente dichiarazione: «Springsteen è soddisfatto del risultato dell’udienza odierna. Il procuratore non è stato in grado di fornire le prove e i fatti necessari per quanto concerne l’accusa di guida in stato di ebbrezza e guida spericolata e ha quindi respinto entrambe. Springsteen, che non ha precedenti penali di alcun tipo, si è dichiarato colpevole di consumo di una bevanda alcolica in un’area chiusa e ha accettato la multa di 500 dollari. Vogliamo ringraziare la Corte e al momento non abbiamo ulteriori dichiarazioni da fare».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-13 17:34:12 | 91.208.130.85