Immobili
Veicoli

STATI UNITII Vip pro-Trump sono sicuri: «È colpa degli Antifa»

07.01.21 - 14:30
Randy Quaid, per esempio, paragona la manifestazione di ieri a quelle che da mesi hanno luogo in Bielorussia
KEYSTONE
I Vip pro-Trump sono sicuri: «È colpa degli Antifa»
Randy Quaid, per esempio, paragona la manifestazione di ieri a quelle che da mesi hanno luogo in Bielorussia

WASHINGTON - Quello che è accaduto ieri a Washington, con l'assalto al Congresso da parte dei manifestanti favorevoli a Donald Trump, è responsabilità di agenti provocatori Antifa.

Lo sostengono quelle celebrità che stanno ancora dalla parte dell'ormai ex presidente degli Stati Uniti: citiamo per esempio gli attori Kirstie Alley e Kevin Sorbo, che sposano la linea della base elettorale di Trump, assicurando che estremisti appartenenti al collettivo antifascista di estrema sinistra avrebbero infiltrato una manifestazione pacifica e la colpa delle violenze è esclusivamente loro.

«I sostenitori di Trump hanno obiettato pacificamente a una elezione fraudolenta» twitta Randy Quaid «e si sono sentiti chiamati a essere lì proprio come gli scontenti cittadini che protestano contro le elezioni falsate in Bielorussia. Gli Antifa hanno causato la violenza fingendo di essere sostenitori di Trump!». Scott Baio si spinge addirittura a chiedersi «quanta frode, corruzione e tradimento servano» a far sì che Trump dichiari «la legge marziale e salvare il nostro paese».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE