Keystone
REGNO UNITO
14.12.2020 - 11:010

«Ci sono 20enni che non riescono a fare quello che faccio io»

Parola di Cher, 74 anni suonati (e cantati), ma mai così diva: «È tutta la vita che dicono che sto per morire, ma...»

LONDRA - 74 anni, milioni di dischi venduti (e una residency a Las Vegas da 60 milioni di dollari nel 2019), Cher per quanto riguarda la musica pop e la vita da diva, ha senz'altro ancora la sua da dire. 

E ne ha raccontate (e pure parecchie) di recente al Guardian, dal quale è stata intervistata in una seduta-fiume in cui si è parlato dei più disparati argomenti. Dal suo impegno politico a sostegno di Joe Biden e al suo astio per Trump («Lo odio, non ho mai odiato nessuno così»), passando per la sua operazione di soccorso per un elefante estremamente solo in Pakistan fino a una lista degli amori della sua vita («Gregory Allman, prima di tutti gli altri, era un uomo incredibile anche se pieno di problemi»).

Culmine della chiacchierata con il giornalista riguarda il tempo che passa, e com'è invecchiare nel mondo dello show business: «Una volta finiti i concerti, se ne facevano due a sera, si passava la notte a ballare. Oggi dubito che potrei farcela, e poi non esco oggi tutti hanno una telecamera. Non mi sento sicura, non si capisce se vogliono aggredirti o filmarti... In entrambi i casi è una cosa che non mi piace».

Parlando di chirurgia estetica: «C'è chi dice che l'ho sdoganata, ma non sono d'accordo. Oggi ci sono le 18enni che si rifanno... Per me è una cosa inconcepibile, mai come di questi tempo vedo ragazze voler cambiare il loro aspetto: iniziano con il gonfiarsi le labbra e poi si rifanno il sedere per averlo più grosso... Francamente non capisco. Per quanto mi riguarda non credo che faccia una grande differenza, se non sei in grado di fare la differenza sul palco. Non è che la gente paga per guardarmi, sarò anche stanca ma la mia voce non è mai stata così buona, ed è tutta la vita che lavoro per far si che il mio corpo sia forte. Ci sono 20enni che non riescono a fare quello che faccio io».

Riguardo a chi la dà per moribonda: «È tutta la vita che la stampa dice che sto morendo», scherza, «è una mossa che fanno i rotocalchi per vendere più copie. Ma c'è ancora chi li compra? Io non l'ho mai fatto».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-25 09:26:34 | 91.208.130.86